Frutta e verdura di stagione: estate

Il 21 giugno inizia la stagione più calda per eccellenza: un’ottima “scusa” per consumare cibi più freschi e leggeri. La frutta e verdura in estate è abbondante e colorata, perfetta per ispirare ricette facili e veloci da portare in tavola (anche senza cottura).

Una delle cose che ho imparato con l’Ennesimo Blog di Cucina è mangiare di stagione, seguire il ritmo della natura e scegliere i prodotti che ogni periodo dell’anno ci offre. La frutta e la verdura in estate sono un’esplosione di colore, sapore, vitamine e minerali.

Anche se una buona parte di questi ortaggi li troviamo tutto l’anno, d’estate hanno un gusto inconfondibile. Un esempio su tutti? I pomodori, la verdura estiva per eccellenza. Salutiamo ravanelli e asparagi e diamo anche il benvenuto a cetrioli, sedano, peperoni, melanzane, e zucchine. E accanto a fragole e ciliegie, arrivano albicocche, pesche, meloni, angurie e frutti di bosco.

Qui sotto vi lascio un elenco, mese per mese della frutta e della verdura da acquistare in estate. Cliccate sui nomi in grassetto, ci sono tante idee gustose per voi.

Polpette di melanzane con cuore di feta

FRUTTA E VERDURA IN ESTATE

GIUGNO

La verdura di giugno risente della chiusura della primavera, con asparagi, fagiolinipiselli e fave. Via libera a cetrioli, zucchine, sedano, ravanelli e cipolle. Anche la frutta di giugno ricorda la stagione passata, ma alle fragole si avvicendano le ciliegie (da non perdere proprio in questo mese), le prime pesche e le albicocche.

LUGLIO

A luglio ritroviamo pomodori e zucchine, ma melanzane e peperoni (sempre presenti nei banchi dell’ortofrutta) in questo mese sono davvero irresistibili. Già a fine giugno è il momento dei mirtilli, ribes e lamponi, e a luglio compaiono anche le prugne, le susine e i primi fichi.

AGOSTO

Agosto, per le verdure d’estate, è una gustosa appendice di luglio, con tutto il “cucuzzario” di questa splendida stagione. I più buoni: meloni e angurie! I fichi cominciano ad essere gustosissimi (anche se il loro meglio lo daranno ai primi di settembre) e ai frutti di bosco si aggiungono anche le more. Arrivano la prima uva e il “secondo giro” di mele e pere.

Polpo alle spezie tandoori su crema di piselli, salicornia e gocce di latte

5 BUONI MOTIVI PER SCEGLIERE FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

GUSTO: è innegabile, i prodotti di stagione sono più buoni, saporiti e profumati.

SALUTE: il prodotto coltivato e raccolto nel rispetto della sua stagionalità contiene una quantità maggiore di nutrienti e principi attivi, con la giusta quantità di calorie.

SOSTENIBILITÀ: pensate al costo ambientale delle verdure estive coltivate a dicembre, illuminate a giorno in grandi serre, fertilizzate e riscaldate. Per non parlare di costi di conservazione e di trasporto…

MENO PESTICIDI: le piante costrette a crescere fuori dalla loro stagione sono più deboli e vulnerabili all’attacco di insetti e parassiti.

RISPARMIO: i prodotti di stagione sono sostenibili anche per il portafoglio, non hanno bisogno di serre, non richiedono energia aggiuntiva per crescere e maturare. Vivono all’aperto e sfruttano il calore del sole.

Click.

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.