Tartellette di prugne e more

Deliziose tartellette di prugne e more, macerate qualche ora insieme, per unire gusto e colore, e cotte in forno con una spolverata di zucchero di canna in un croccante guscio di frolla.

Un’idea gustosa e veloce per godere della frutta di stagione in leggerezza. Una #timemachine che profuma di estate 2014.

Qualche settimana fa l’albero di prugne della mia amica Cristina è esploso di frutti. E io, da vera amica mossa unicamente dal desiderio di aiutarla, mi sono fiondata da lei. Così, contenta di aver fatto una buona azione, sono tornata a casa con un sacchetto della spesa pieno di pepite viola, leggermente acidule e mature al punto giusto. Ho cucinato parecchi giorni con questi frutti, ricette dolci e anche salate (avete mai provato i miei spiedini di pollo e prugne grigliate?), ma una vera sorpresa è stata quella di abbinare prugne e more, per bilanciare colore e dolcezza. Ecco come nascono queste piccole tortine.

Tartellette di prugne e more

COSA

  • 5 prugne
  • 50g di more
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaio di Rum scuro
  • 120g di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 120g di burro
  • 250g di farina 00
  • gelato alla vaniglia (per servire)

COME

Per prima cosa ho messo a macerare le prugne tagliate a spicchi sottili con le more tagliate a metà, irrorando con il succo di limone, il Rum scuro e 1 cucchiaio di zucchero di canna. Ho coperto con la pellicola e messo in frigorifero per circa 4 ore.

Intanto mi sono occupata delle frolle: ho impastato nel robot 100gr di zucchero di canna, l’uovo, il burro freddo a cubetti e la farina. Ho formato una bella palletta che ho fatto raffreddare in frigorifero per 30 minuti, coperta di pellicola. Poi ho steso la pasta, l’ho tagliata a dischetti e ho foderato gli stampini (proteggendo sempre con della carta da forno).

Ho versato il composto di prugne e more cercando di disporre la frutta in modo ordinato nelle tartellette. Ho infornato 25 minuti nel ripiano medio basso a 180° (come sempre, non fidatevi del mio forno, ma dei vostri occhi).

Ho lasciato raffreddare perfettamente (impresa ardua) e ho servito le mie tartellette di prugne con gelato alla vaniglia. Lo so, sono una vera peccatrice.

Click.

Tartellette di prugne e more

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.