Pizza con farina di canapa, fichi e scamorza

Mica pizza e fichi, eh? Oh, wait! Questa volta è proprio così: una pizza con farina di canapa al 20%, la dolcezza dei fichi e la nota affumicata e filante della scamorza.

Il fico del nostro giardino quest’anno ha superato sé stesso. Nonostante la massiccia potatura invernale, ora i rami cadono ricurvi sotto il peso dei suoi gustosissimi frutti, che il caldo degli ultimi mesi ha nutrito di sapore e dolcezza. Io ho sfidato vespe e calabroni per raccoglierne qualcuno e impreziosire un nuovo impasto.

Ho scoperto infatti da poco la farina di canapa e ho deciso di preparare una pizza, bilanciando la sua nota leggermente amara con il sapore inconfondibile di questo frutto succoso, aggiungendo scamorza affumicata e foglioline di maggiorana.

La farina di canapa è un alimento ricavato dalla macinatura dei semi di Cannabis sativa. Priva di glutine è apprezzata per l’apporto di molecole utili all’organismo, come acidi grassi essenziali, vitamine, fibre e amminoacidi. Le calorie, inferiori a quelle della farina 00, sono ripartire diversamente: circa il 50% dell’apporto calorici proviene dalle proteine e non dai carboidrati complessi, come avviene nella farina di grano tenero per circa il 90%.

Pizza con farina di canapa, fichi e scamorza

ingredienti per 1 pizza con farina di canapa

COSA

  • 400 g di farina di canapa
  • 100 g di farina integrale di grano tenero
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • acqua tiepida qb
  • 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 200 g di scamorza affumicata
  • 3 fichi
  • pepe affumicato in grani qb
  • un rametto di maggiorana fresca (o origano)

COME

Per prima cosa ho mescolato le due farine setacciate, ho creato una fontana nel centro e vi ho versato l’olio, una tazzina di acqua tiepida nella quale ho sciolto il mezzo panetto di lievito, lo zucchero e il sale. In genere io inizio ad impastare in una grande ciotola e poi mi sposto sul piano di lavoro infarinato.

Ho aggiunto altra acqua tiepida, poca per volta per dare la giusta consistenza al composto, che deve rimanere elastico e leggermente umido. L’ho rimesso nella mia ciotola, l’ho coperto con un canovaccio e l’ho fatto riposare 2 ore nel forno tiepido (il mio ha la funzione “rising” per la lievitazione).

Ho quindi diviso l’impasto in due panetti e li ho stesi nelle teglie, coprendoli nuovamente e lasciandoli riposare al caldo un’altra ora.

A questo punto ho scaldato il forno a 220° e ho condito la pizza con farina di canapa con i fichi a spicchi e la scamorza a listelli sottili. Ho cotto per 20 minuti e l’ho servita con un filo d’olio a crudo, il pepe affumicato e qualche fogliolina di maggiorana fresca.

Click.

Pizza con farina di canapa, fichi e scamorza

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *