Gazpacho di fragole, una variante della ricetta andalusa

Un antipasto fresco, perfetto per le calde giornate d’estate: ecco il mio gazpacho di fragole. Si tratta di una variante creativa del gazpacho andaluso, che segue la ricetta originale, sostituendo al peperone le fragole mature. Per un risultato delicato e molto rinfrescante.

Quando lo cucino, preparo il mio gazpacho di fragole come portata principale o come piccolo antipasto per più persone, spesso anche in piccoli bicchieri come gustoso aperitivo da abbinare ad un vino a base di Pinot Nero, giovane e fruttato se vinificato in rosso oppure una bollicina bianca metodo classico. Lo stupore sullo sguardo degli ospiti è assicurato, pur trattandosi di una preparazione semplice e piuttosto veloce da “mettere in pista”.

edit 2018

Gazpacho di fragole, una variante della ricetta andalusa

ingredienti per 2 persone o 4 piccoli assaggi

COSA

  • 250 g di polpa di pomodori (privati di pelle e semi)
  • 1/2 cetriolo (privato dei semi)
  • 200 g di fragole pulite (più 4 intere per la decorazione)
  • 1 cipolla bianca
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di aceto di vino
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 1 fetta di pane bianco (senza bordi)
  • basilico per decorare (opzionale)
  • sale e pepe qb

Gazpacho di fragole, una variante della ricetta andalusa

COME

Ho riunito nel frullatore i pomodori puliti e le fragole private del verde, ho frullato con il mezzo cetriolo pulito dai semi, l’aglio sbucciato e la cipolla (piccola) tagliata in due. Quindi ho aggiunto il pane ammorbidito con poca acqua, un pizzico di sale e di pepe. E via di frullatore fino ad ottenere un composto cremoso, da diluire eventualmente con poca acqua per renderlo meno compatto.

Ho versato nel composto anche l‘olio e l’aceto, aggiustando di sale per bilanciare la dolcezza della frutta, ho coperto e fatto riposare in frigorifero per 2 ore.

Infine ho servito il mio gazpacho di fragole con foglie di basilico e un filo di olio evo a crudo.

Click.

Gazpacho di fragole, una variante della ricetta andalusa

17 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *