Uramaki di trota salmonata e avocado

Gustosi rotolini uramaki di trota salmonata, con avocado, erba cipollina e una croccante panatura di semi di sesamo, bianchi e neri, papavero e semi di lino.

Trota? Sì, ultimamente sto mangiando un sacco di trota salmonata, che preferisco al salmone per il suo gusto più delicato e per la sua sostenibilità (vi ricordate? ve ne avevo parlato qui). In questo caso ho scottato la trota prima di inserirla nei maki, ma se volete un risultato più autentico, potete provarla anche cruda.

uramaki di trota

dosi per 2 rotoli/ 10/12 uramaki

COSA

  • 100gr di riso per sushi (o riso originario)
  • 1/2 tazzina di aceto di riso (o di mele)
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna grezzo
  • 1 filetto di trota salmonata
  • 1/2 avocado
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • 1 punta di pasta wasabi
  • 1 foglia di alga nori
  • semi di sesamo/lino/papavero (a piacere)
  • salsa di soia per servire

COME

Per prima cosa ho lavato il riso e l’ho lasciato a bagno in acqua fredda per un’oretta circa. Ho cambiato l’acqua e l’ho lessato in una pentola coprendolo con un dito d’acqua. Ho messo il coperchio e tenuto d’occhio la cottura, a fiamma bassa, aggiungendo acqua nel caso il riso si asciughi troppo prima della cottura. Quando si è cotto e asciugato completamente, ho aggiunto l’aceto di mele (al posto di quello di riso) con lo zucchero di canna. Ho girato bene il tutto e lasciato raffreddare.

Poi ho preparato il piano di lavoro: una stuoietta di bambù e un pezzo di pellicola stesa sopra. Con le mani bagnate (indispensabili per maneggiare l’appiccicosissimo riso) ho rivestito la pellicola con uno strato di riso rettangolare.

Poco sopra il centro ho appoggiato una striscia di alga nori (2/3 cm di altezza per tutta la larghezza). Sopra ho disposto il ripieno: l’avocado tagliato a listelli, la trota salmonata scottata in padella, qualche filo di erba cipollina e un velo di pasta wasabi.
Partendo dall’alto ho arrotolato il riso, facendo attenzione a non inglobare la pellicola nell’uramaki di trota. Ho attorcigliato le estremità, arrotolato saldamente nella stuoietta e pressato bene con le mani (trovate i passaggi fotografici in questa ricetta).

Ho messo il rotolo in frigo, ho lasciato riposare per almeno un’ora, nel frattempo ho realizzato il secondo rotolo, terminando il riso.

Il taglio è un’operazione delicata, io ho bagnato il coltello per ogni fetta, così da far scorrere meglio la lama nel riso colloso. Ho poi impanato gli uramaki di trota nei semi misti e li ho serviti con salsa di soia.

Click.

uramaki di trota

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.