Pizza ai funghi porcini, castagne e scamorza

Un vero proprio inno all’autunno: ecco la mia pizza ai funghi porcini, con castagne e scamorza. Una ricetta da salvare che, con qualche accorgimento, possiamo gustare tutto l’anno.

Una base bianca per ospitare tanti sapori di questa bellissima stagione. Con il gusto avvolgente delle castagne e la nota affumicata della scamorza, la mia pizza ai funghi porcini vi sorprenderà.

Si tratta di una delle mie ricette da dispensa preferite e adatta a tutte le stagioni perché, formaggio a parte, gli ingredienti protagonisti possono essere sia freschi che essiccati. Per evocare i profumi dell’autunno in qualsiasi momento, usando porcini secchi e castagne lesse sottovuoto.

Pizza ai funghi porcini, castagne e scamorza

ingredienti per 4 pizze ai porcini

COSA

per l’impasto
  • 400 g di farina tipo 0
  • 100 g di farina di tipo 1
  • 300 ml di acqua
  • 10 g di lievito di birra fresco o 4 di lievito secco
  • 40 ml di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • una manciata di semola di grano duro per il piano di lavoro
per la farcitura
  • 50g di funghi porcini secchi
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva delicato
  • 150 g di castagne lesse sotto vuoto
  • 150 g di scamorza affumicata
  • sale e pepe qb

COME PREPARARE LA PIZZA BIANCA AI FUNGHI

l’impasto

Per prima cosa ho stemperato il lievito e lo zucchero in poca acqua tiepida, poi l’ho versato al centro della farina, su una spianatoia o in una ciotola molto capiente. Ho unito l’acqua, tiepida, all’olio e al sale, quindi, poco per volta, l’ho versata al centro della farina. Con l’aiuto di una forchetta ho mescolato l’acqua dal centro, poi ho incorporato la farina poco a poco con le mani. Ho iniziato ad impastare con energia per amalgamare tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto elastico ma non appiccicoso.

Piegando i lembi esterni della pasta verso l’interno ho creato una forma sferica, liscia e compatta, che ho capovolto e fatto girare tra le mani appoggiate al piano di lavoro con i palmi leggermente rivolti verso l’alto, come a formare una V. Questa operazione si chiama “pirlatura”.

Ho posto l’impasto in una ciotola unta di olio e ho coperto con un canovaccio umido, lasciando riposare circa 3 ore in un luogo caldo (io uso la funzione “rising” del mio forno che garantisce una temperatura costante di 30/35°).  Infine ho tagliato l’impasto in 4 parti, formato 4 pallette, manipolandole il meno possibile, e le ho fatte riposare su una teglia, sempre al caldo e sempre coperte.

il condimento

Nel frattempo mi sono occupata della farcitura, ammollando i funghi in acqua fino alla completa reidratazione. Ho scaldato l’olio e l’aglio in una padella antiaderente, ho tritato una parte del prezzemolo e ho versato i funghi scolati, facendo insaporire per qualche minuto. Sempre nella stessa padella, una volta messi da parte i funghi, ho tostato le castagne, metà intere e metà sbriciolate.

la farcitura

Una volta completamente maturato, ho steso ogni impasto sul piano spolverato di farina di semola di grano duro, allargando la pasta verso l’esterno aiutandomi con i polpastrelli, ma senza toccare i bordi, così da formare in cottura il classico cornicione. Ho quindi farcito le pizze con i funghi trifolati, unito il formaggio, tagliato a fette sottili leggermente arrotolate, e le castagne.

la cottura

In un fornetto per pizza (il mio, il G3 Ferrari Pizza Express Delizia, lo trovate qui*) basteranno 4 minuti di cottura

Per cuocerla in un normale forno domestico invece portatelo a 220° e posizionate la vostra pizza sulla teglia appoggiata alla base, sempre spolverata di semola. Cuocete i primi 18 minuti, poi spostate la pizza ai funghi porcini nella parte alta del forno per gli ultimi 2 minuti e ottenere un effetto dorato sul cornicione.

Ho servito con prezzemolo fresco e un filo di olio extra vergine di oliva a crudo.

Click.

Pizza ai funghi porcini, castagne e scamorza

1 Comment

  • Ginocchio L. ha detto:

    Porcini e castagne! E più accoppiata di così! Complimentoni per la fantasia! Una pizza (che io amo in tutti i modi) prettamente a tema e adatta al periodo autunnale 🙂 Top!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.