La mia pizza margherita con il fornetto

Sembra quella della pizzeria e lascia in cucina lo stesso inconfondibile profumo: è la mia pizza Margherita cotta con il fornetto.

La pizza Margherita è la prima scelta quando voglio testare una nuova pizzeria. Trovo che sia la preparazione perfetta per valutare l’impasto, la cottura e la qualità degli ingredienti. Ad aggiungere c’è sempre tempo, ma la base, quella no, se la sbagli non c’è tonno e cipolle, salame piccante o doppia mozzarella che tenga.

Per questo motivo la pizza Margherita, la mia, è stata la prima in assoluto che ho voluto provare per testare il mio forno elettrico per pizza. Un fornetto con pietra refrattaria in grado di raggiungere la temperatura ottimale in soli 10 minuti e cuocere una pizza farcita in 4 minuti.

Il risultato si avvicina incredibilmente a quello dei forni delle pizzerie gourmet, con la soddisfazione di aver realizzato una pizza fatta in casa con i fiocchi.

In commercio esistono diversi prodotti validi. Io ho ricevuto in regalo da mio marito per il nostro anniversario, il forno G3 Ferrari Pizza Express Delizia, che trovate qui*. O meglio, inizialmente pensavo che fosse un regalo per me, ma temo abbia fatto il furbo e che il vero regalo l’abbia fatto a sé stesso. Anche il fornetto Ariete 909* è un’altra ottima alternativa, sempre con pietra refrattaria, stessa potenza.

Resta comunque valido quello che vi dicevo all’inizio: la base, l’impasto e la sua corretta maturazione sono fondamentali. Il forno potrà senz’altro darvi una mano, ma non può fare miracoli!

Ecco allora la ricetta della mia pizza Margherita, semplice semplice, da cuocere con il forno per pizza, oppure, allungando un po’ i tempi, in un normalissimo forno statico domestico.

La mia pizza margherita con il fornetto

ingredienti per 4 pizze Margherita da 20/25 cm di diametro

COSA

per l’impasto
  • 400 g di farina tipo 0
  • 100 g di farina di tipo 1
  • 300 ml di acqua
  • 10 g di lievito di birra fresco o 4 di lievito secco
  • 40 ml di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • una manciata di semola di grano duro per il piano di lavoro
per la farcitura
  • 2 mozzarelle fresche da 125 g l’una
  • 400 ml di passata di pomodoro scelta
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • un mazzetto di basilico fresco
  • 1 cucchiaino di origano secco
  • sale e pepe qb

COME PREPARARE LA PIZZA MARGHERITA

Per prima cosa ho stemperato il lievito e lo zucchero in poca acqua tiepida, poi l’ho versato al centro della farina, su una spianatoia o in una ciotola molto capiente. Ho unito l’acqua, tiepida, all’olio e al sale, quindi, poco per volta, l’ho versata al centro della farina. Con l’aiuto di una forchetta ho mescolato l’acqua dal centro, poi ho incorporato la farina poco a poco con le mani. Ho iniziato ad impastare con energia per amalgamare tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto elastico ma non appiccicoso.

Piegando i lembi esterni della pasta verso l’interno ho creato una forma sferica, liscia e compatta, che ho capovolto e fatto girare tra le mani appoggiate al piano di lavoro con i palmi leggermente rivolti verso l’alto, come a formare una V. Questa operazione si chiama “pirlatura”.

Ho posto l’impasto in una ciotola unta di olio e ho coperto con un canovaccio umido, lasciando riposare circa 3 ore in un luogo caldo (io uso la funzione “rising” del mio forno che garantisce una temperatura costante di 30/35°).  Infine ho tagliato l’impasto in 4 parti, formato 4 pallette, manipolandole il meno possibile, e le ho fatte riposare su una teglia, sempre al caldo e sempre coperte.

COME CUOCERE LA VOSTRA MARGHERITA CON IL FORNO PER PIZZA

Una volta completamente maturato, ho steso ogni impasto sulla pala del fornetto (nel mio caso sono due palette che formano un cerchio del diametro della pietra refrattaria, per rendere più agevole il trasferimento della pasta sulla pietra) spolverandola con un po’ di farina di semola di grano duro. Aiutandomi con i polpastrelli ho steso la pasta dal centro verso l’esterno, non toccando i bordi, così da formare in cottura il classico cornicione.

Ho condito la passata di pomodoro con un pizzico di sale, di pepe e ho unito l’olio, mescolando con cura, quindi ho versato 1/4 del pomodoro sulla prima pizza, concludendo la farcitura con la mozzarella, scolata e tamponata e spezzata con le mani. Una spolverata di origano e… oplà, ho posizionato la pizza sulla pietra refrattaria del mio fornetto, preriscaldato a 400°.

Dopo 4 minuti circa, la mia pizza Margherita con il fornetto è pronta per essere gustata!

Per cuocerla in un normale forno domestico invece portatelo a 220° e posizionate la vostra pizza sulla teglia appoggiata alla base, sempre spolverata di semola. Cuocete i primi 8 minuti solo con il pomodoro, poi aggiungete la mozzarella e completate la cottura per altri 10 minuti. Potete spostare la pizza nella parte alta del forno per gli ultimi 2 minuti di grill e ottenere un effetto dorato sul cornicione.

Ho servito con un’altra spolverata di origano, qualche goccia di olio a crudo e le foglie di basilico

Click.

La mia pizza margherita con il fornetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.