Noodles alla cantonese con manzo brasato e verdure di stagione

Cuoce 3 ore a fuoco basso il manzo di questi noodles alla cantonese. Sobbolle lentamente, rimanendo tenero, e trasferisce al brodo il suo sapore unico, arricchito dal gusto croccante delle verdure di stagione.

Un’altra ricetta tratta da uno dei miei libri preferiti: Cucina Cinese senza segreti dello chef Jeremy Pang. Questa volta la scelta l’ha fatta marito, imponendomi per l’inverno una lunga cottura. Ma non volevo preparare il “solito” brasato, e così, armata di pazienza ho scartabellato tra i miei ricettari etnici mai più senza e ho trovato questa zuppa di noodles alla cantonese.

Una ricetta realizzata con la punta di petto di manzo, un classico della Cina meridionale, con qualche mia variante, as usual.

Noodles alla cantonese con manzo brasato e verdure di stagione

Il momento migliore per gustarla è la sera tardi, dato che il manzo deve cuocere nel suo brodo denso e fragrante fin dalla mattina.

È proprio vero quello che dice lo chef Pang: più a lungo lo brasate più sarà buono, succulento e irresistibile. Ho iniziato a soffriggere la carne alle 9 del mattino (da vera casalinga di Voghera) e, alle 20, quel pezzo di carne si era trasformato in un’esperienza sensoriale unica.

Noodles alla cantonese con manzo brasato e verdure di stagione

ingredienti per 2/3 persone

COSA

per la marinatura
  • 1 cucchiaio di soia chiara
  • 1/2 cucchiaino di zucchero grezzo
  • 1 cucchiaio di salsa di ostriche (o mezzo cucchiaino di salsa di pesce)
  • 1 cucchiaio di polvere 5 spezie
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo
  • 1/2 cucchiaino di amido di mais
per lo stufato
  • 300g di punta di petto di manzo
  • 100g di noodles (o vermicelli) integrali
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100g di funghi a piacere
  • 50g di daikon (o una piccola rapa bianca)
  • 1cm di zenzero fresco
  • la parte verde di un cipollotto
  • un mazzetto di prezzemolo (o coriandolo)
  • 300ml di brodo di carne o di verdura
  • 1/2 bicchiere di vino (bianco o di riso)
  • 1 cucchiaio di olio di semi (io uso quello di arachidi)



COME

Per prima cosa ho preparato la marinatura, unendo tutti gli ingredienti, mescolandoli con cura e massaggiando la carne, tagliata a cubetti. L’ho coperta e fatta riposare in frigorifero per tutta la notte.

Al mattino ho scaldato una casseruola antiaderente con l’olio e ho soffritto lo zenzero grattugiato e l’aglio in camicia (che ho tolto prima di versare il brodo). Ho unito la carne, facendola rosolare su tutti i lati, aiutandomi con una pinza di legno (per non punzecchiarla e farle perdere subito tutti i succhi). Ho sfumato con il vino di riso e lasciato evaporare qualche minuto. Quindi ho versato sulla carne il brodo, tutto, e ho fatto bollire a fuoco vivace per poi abbassare la fiamma e coprire. Mi sono dimenticata il mio stufato sul fuoco per 3 ore, salvo controllare di tanto in tanto che non si asciugasse troppo.

Intanto ho lessato i noodles che ho raffreddato sotto l’acqua corrente fredda, ho pulito e affettato i funghi più grossi, lasciandone qualcuno intero, ho tagliato il daikon a lamelle, il gambo verde del cipollotto a rondelle, tritato il prezzemolo e lavato l’insalata (opzionale) per la decorazione.

Al termine delle 3 ore ho unito in pentola i funghi e il daikon, facendo sobbollire altri 30 minuti. Ho infine unito i noodles e spento la fiamma.

Ho servito i miei noodles alla cantonese nelle ciotole, decorando con verdura a foglia (nel mio caso pak choi ma andrà benissimo anche la lattuga), prezzemolo e cipollotto a rondelle.

Click.

Noodles alla cantonese con manzo brasato e verdure di stagione

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.