Pizza mare e fiori di zucca

Una pizza colorata e gioiosa, con fiori di zucca, acciughe, pinoli, olive nere e pomodori secchi. Gusto e allegria per un aperitivo con gli amici.

Il sabato sera l’aperitivoimboscata degli amici è in agguato e ci vuole sempre un “piano B” per uscirne con nonchalance. Io ripiego sulla pizza, che sia impastata al volo, già stesa (so che non è proprio ortodosso per una foodblogger, ma è comodissima) o che stendo dall’impasto preparato con anticipo (come in questo caso).

dosi per 2/3 pizze

COSA

  • 500gr di farina00
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito secco
  • 10 filetti di alici marinate
  • 6 pomodori secchi
  • 2 cucchiai di olive nere
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 peperoncino secco
  • 1 o 2 mozzarelle (a piacere
  • 1 cucchiaino di origano
  • 4 fiori di zucca

COME

Per prima cosa la base, 500gr di farina00, due dita di acqua calda dove stempero 1 cucchiaino di sale e 1 bustina di lievito secco. Verso l’acqua nel centro della farina e inizio a mescolare con calma da lì, amalgamando poco per volta anche la farina intorno. Aggiusto con altra acqua (sempre tiepida), quanto serve, e impasto con forza una decina di minuti sul piano di lavoro infarinato. Lascio lievitare una prima volta almeno 3 ore, in un luogo caldo comprendo con della pellicola, quindi impasto nuovamente e faccio riposare altre 3 ore. Poi, finalmente, la pasta è pronta per essere tirata e farcita a piacere.

Per questa pizza in particolare mi sono lasciata trasportare dalla marea, guarnendola con filetti di alici marinate, pomodori secchi, olive nere, pinoli e peperoncino secco sbriciolato. Ho terminato con l’immancabile mozzarella e una spolverata di origano.
A metà cottura ho voluto dare un tocco di colore con i fiori di zucca (trovati per miracolo dal verduriere dopo giorni e giorni di ricerca che ha coinvolto amici e parenti).
Ho cotto in forno statico, a 180° nella parte più bassa per 12/15 minuti e servito a spicchi.
Click.

 

36 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.