GATEAUX PIMENT

Questa ricetta arriva direttamente dal corso di cucina mauriziana seguito un paio di settimane fa, dove le ho assaggiate nella versione con fave.

La preparazione originale prevede l’uso delle lenticchie gialle, le dhall, tipiche dell’isola di Mauritius, che ho cercato in lungo e in largo senza risultati.
Così ho ripiegato su 250gr di lenticchie rosse, lessate, scolate e frullate a purea con 4 peperoncini verdi, un mazzetto di erba cipollina, qualche foglia di prezzemolo e di coriandolo fresco, timo e un pizzico di sale. 
Ho lasciato l’impasto a riposare qualche ora in frigorifero, poi ho formato delle palline (io mi sono aiutata con 3 cucchiai di farina di riso) che ho passato 10 minuti in forno caldo e poi ho fritto, così da dar loro consistenza e permettermi di non immergerle totalmente nell’olio per un fritto più leggero. Ho fatto dorare e ho servito con prezzemolo fresco.
Click.

21 commenti su “GATEAUX PIMENT”

  1. il sogno della mia vita: frequentare un corso di cucina mauritiana!!!queste polpettine somigliano tanto alle “falafel” tunisine che preparo spesso, accompagnandole al cous cous con agnello, tipico della cucina nord africana. La cucina etnica nord africana fa parte delle nostre tradizioni gastronomiche , ed è molto praticata. per quanto riguarda le lenticchie gialle, hai provato nei negozi macrobiotici e in quelli Naturasì???
    bravissima!!!!

    Rispondi
    • Ciao Mimma, è vero, somigliano molto alle felafel, infatti la cucina Mauriziana è un mix di africano, indiano e un tocco di francese! Ho scoperto da poco di avere a qualche km un Naturasì, proverò a cercarle per rifare la ricetta originale!

      Rispondi
  2. Spettacolo questa ricetta! Non sapevo nemmeno che esistessero le lenticchie gialle…ho scoperto quelle rosse, quelle nere ma quelle gialle mi mancavano ancora…Complimenti anche per il tuo meraviglioso blog, che scopro solo ora… Un bacione e buona domenica!

    Rispondi
  3. Complimenti sinceri per questo blog interessante e dalle immagini sensazionali! Detto questo altri complimenti per queste polpettine deliziose e pure semplici da fare…
    a presto!
    Federica

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.