I consigli dello chef: gli errori più comuni nella preparazione di torte salate

Oggi ci dedichiamo al gustoso mondo delle torte salate, la soluzione perfetta per un pasto rapido, per l’aperitivo o per l’antipasto.

Le torte salate sono tantissime e possono essere realizzate anche seguendo l’istinto e la fantasia di chi è ai fornelli. Tuttavia per realizzarne di gustose dovrete evitare gli errori più comuni che commettiamo durante la loro preparazione. Se cercate ispirazioni e idee per torte salate semplici e veloci occorre imparare a realizzarle senza commettere errori… per sfornare veri e propri capolavori!

Torta di zucchine e yogurt greco

Gli strumenti non sono “solo strumenti”

Uno degli errori più comuni che si commettono preparando torte salate è quello di utilizzare strumenti inadatti che compromettono il risultato finale. Per esempio dovete assicurarvi sempre di avere la teglia o il tegame adatto per la cottura, considerando che se è troppo piccolo il condimento trasborderà mentre, quando è troppo ampio, questo potrebbe alterare la cottura causando disidratazione e secchezza eccessive.

Lo stesso vale per chi non ha il pennello con cui spennellare l’uovo sui bordi della pasta sfoglia che, magari, cerca di ripiegare con un cucchiaio. Al termine della cottura la torta salata avrà tratti bianchi e crudi e zone fragranti e colorate dando alla preparazione un aspetto non proprio invitante.

Gli strumenti che usate sono importanti tanto quanto la vostra manualità per cui assicuratevi di trovare buone alternative quando non disponete di quelli consigliati dalla ricetta. Affilate bene i coltelli, pulite bene gli accessori elettrici e cambiate ricetta se metà di quanto indicato non è presente nella vostra cucina.

Una ricetta è una lista precisa e rigorosa

Anche questo punto è parecchio cruciale per la riuscita di buone torte salate, soprattutto per chi si avvicina da poco ai fornelli. Se la ricetta vi dice di scottare le verdure per dieci minuti in acqua bollente salata e voi, invece, salterete le verdure in padella senza condirle, è abbastanza ovvio che il risultato finale sarà decisamente diverso da quanto vi aspettavate.

Dietro ogni ricetta ci sono precise motivazioni “chimiche” per le quali un metodo di cottura o una quantità debbano essere fedelmente rispettate.

Lasciatevi guidare dall’improvvisazione solo quando padroneggerete gli ingredienti della vostra cucina e imparerete a notare i cambiamenti di cottura ad occhio.

Temperature e metodi di cottura delle torte salate

Infine dobbiamo assolutamente menzionare l’importanza di metodo di cottura e temperature che sono parti integranti di una ricetta e che, nel caso delle torte salate, possono influenzare in modo molto marcato l’esito finale. Prendiamo ad esempio due tipi di impasti: pasta brisée e pasta sfoglia.

La prima richiede venti minuti circa (a seconda del tipo) a 200 gradi mentre la seconda richiede spesso l’utilizzo della funzione statica. Il punto è che la brisée deve cuocere lentamente e dorarsi mentre quella sfoglia deve “crescere” ovvero creare i fragranti strati di sfoglia tipici di questa preparazione. Se sbaglierete le impostazioni del forno, quindi, il risultato non verrà come quello sperato.

Assicuratevi di imparare a gestire questo aspetto considerando anche il ripieno che potrebbe essere già cotto o richiedere tempi più lunghi. Vedrete che le vostre torte salate saranno perfette!

Click.

Torta salata alle verze e acciughe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.