Pizza al radicchio con primosale e pistacchi

Soffice e gustosa, questa pizza al radicchio è facile da preparare e da personalizzare con i vostri ingredienti preferiti. Io ho voluto aggiungere primosale, prosciutto cotto e una granella di pistacchi tostati.

Ma con una base di pizza al radicchio le combinazioni sono infinite. La nota leggermente amara della verdura chiama abbinamenti con ingredienti dolci ed equilibrati, ma anche sapidi. Quindi via libera a formaggi, dalla classica mozzarella alle tome da aggiungere a fine cottura, e ai salumi (pensate che meraviglia con un paio di fette di Mortadella).

Vi ho convinti? Scorrete sotto per scoprire come preparare la vostra pizza al radicchio.

Pizza senza lievito? Si può fare!

ingredienti per 2 pizze (800/900 g di impasto)

COSA

  • 500 g di farina tipo 0
  • 250/300 ml di acqua
  • 10 g di lievito di birra fresco o 5 di lievito secco
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • 2 cespi di radicchio
  • 8 fette di prosciutto cotto
  • 200 g di primosale
  • 2 cucchiai di granella di pistacchi
  • olio extravergine di oliva qb
  • sale e pepe qb

COME

Per prima cosa ho preparato la pasta della pizza. Io seguo la mia ricetta collaudata ma nulla vieta a voi di usare la vostra ricetta segreta (a patto che poi torniate qui a raccontarmela, sui lievitati e panificati ho ancora tanto da imparare).

Ho stemperato il lievito e lo zucchero in poca acqua tiepida, poi l’ho versato al centro della farina, su una spianatoia o in una ciotola molto capiente, ho unito anche l’olio e il sale e impastato. A questo punto ho versato l’acqua, sempre tiepida, poco per volta , fino ad ottenere un composto elastico ma non appiccicoso.

Se volete fare una pizza senza lievito, qui vi consiglio come sostituirlo!

Ho impastato su un piano infarinato per qualche minuto, quindi ho versato l’impasto in una ciotola unta di olio e coperto con un canovaccio. Lievitazione: almeno 2 ore ma io preferisco lasciarlo lievitare 8. Una volta raddoppiato il volume, ho tagliato l’impasto in due e ho steso le mie due pizze in teglia, con una forma tonda, rimboccando il cornicione, e le ho coperte con della pellicola, lasciandole lievitare ancora un paio d’ore.

Poi le ho condite con olio extravergine di oliva, una spolverata di sale grosso e un giro di “massaggini” coi polpastrelli per far assorbile il condimento alla pasta.

Ho infornato a 220° nel ripiano più basso, forno statico, preriscaldato, per 10 minuti. Poi ho aggiunto il radicchio, il primosale e il prosciutto cotto a roselline. Ho concluso la cottura fino ad ottenere una base completamente cotta e un cornicione dorato.

Un ulteriore filo di olio a crudo, una manciata di pistacchi sbriciolati e tostati e la mia pizza al radicchio è pronta!

E per fare fette perfette, date un’occhiata a questo taglia pizza e taglia impasto*!

Click.

Pizza al radicchio con primosale e pistacchi

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.