Risotto agli asparagi: la mia ricetta facile e veloce

Una ricetta simbolo della primavera, cremosa e avvolgente, con tutto il sapore di uno degli ortaggi simbolo di questa stagione: il risotto agli asparagi.

Lo preparo ogni anno all’inizio di questa straordinaria stagione, tanto che dolce metà dice che non sono le rondini a fare primavera, ma il mio risotto con gli asparagi.

Se siete già pratici di risotti, questa ricetta sarà un gioco da ragazzi. Se invece è la prima volta in cui vi cimentate in questa preparazione niente paura: seguite i miei passaggi e potrete anche voi realizzare un risotto coi fiocchi.

Sapevate che la cottura del risotto è tipica italiana? Solo noi infatti portiamo piano a piano a cottura il riso, con l’aggiunta paziente di poco brodo per volta.

Ma passiamo subito a ingredienti, per due persone, come sempre, e al procedimento per cucinare il vostro cremosissimo risotto con gli asparagi.

Risotto agli asparagi: la mia ricetta facile e veloce

ingredienti per 2 persone

COSA

  • 200 g di Carnaroli Rustico (integrale)
  • 250 g di asparagi
  • 1/2 scalogno
  • 50 g di burro
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • brodo di verdura qb
  • Parmigiano Reggiano grattugiato a piacere
  • olio extra vergine di oliva qb
  • un trito di erbe aromatiche
  • sale e pepe qb

COME PREPARARE IL RISOTTO CON GLI ASPARAGI

Per prima cosa ho tritato lo scalogno, che ho soffritto in una pentola antiaderente abbastanza capiente con quasi tutto il burro. Non appena leggermente imbiondito ho unito il riso, così da tostarlo mentre lo scalogno prende ancora più colore. Dopo un paio di minuti ho sfumato con il vino bianco e fatto evaporare completamente.

A questo punto, un mestolo per volta, ho unito il brodo di verdura caldissimo, facendolo evaporare. Ho proseguito fino alla cottura completa del riso che, nel mio caso, è di circa 20 minuti.

Durante la cottura del riso ho lessato gli asparagi, in un pentolino alto e stretto, disponendoli in verticale con le punte verso l’alto. Occorrono circa 10 minuti.

Io utilizzo un bollitore per il latte simile a questo, così da cuocere la parte più coriacea lasciando intatte le punte, che invece sono decisamente più tenere e cuocendole troppo si romperebbero, perdendo la loro irresistibile croccantezza*.

Ho quindi tagliato i gambi a rondelle e le punte a metà per la lunghezza. I gambi li ho uniti al risotto per gli ultimi 10 minuti di cottura, mentre le punte le ho saltate in padella con poco olio extra vergine, un pizzico di sale e di pepe.

All’occorrenza, potete usare l’acqua di cottura degli asparagi come brodo supplementare.

Ho spento il fuoco, aggiunto un’altra noce di burro, il trito di erbe aromatiche e una generosa grattugiata di Parmigiano Reggiano 30 mesi, ho mescolato e fatto riposare un paio di minuti.

Quindi ho servito il mio risotto agli asparagi decorando con le punte tenute da parte, e una grattata di pepe.

Click.

Risotto agli asparagi: la mia ricetta facile e veloce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.