Capunet svuotafrigo

Questi capunet svuotafrigo sono la versione antispreco della tradizionale ricetta piemontese. Un secondo piatto di carne furbo e gustoso.

In realtà questa ricetta della cucina sabauda nasce proprio nei tempi di crisi e affonda le sue radici nella storia di questa regione. Dal dialetto “piccoli capponi”, i capunet sono piccoli involtini di verza, preparati con gli avanzi di carne del giorno prima. 

Questa ricetta antispreco varia a seconda della zona o della tradizione familiare, in particolare nella composizione della farcia, con macinati differenti di carne, pane raffermo, piò o meno formaggio.

Qui puoi trovare la ricetta più vicina a quella ufficiale, mentre in questo articolo voglio proporti una versione dei capunet davvero svuotafrigo, suggerendoti ingredienti che tutti abbiamo in casa, sempre sull’orlo della scadenza, o in quantità così piccole da non poter essere impiegato in una ricetta vera e propria e quindi destinato ad essere dimenticato.

Ad esempio carne cotta, finali di arrosti, pollo allo spiedo avanzato, prosciutto cotto o altri affettati. Anche il pane raffermo è protagonista, preziosissimo alleato della cucina antispreco. Infine i formaggi, pezzetti avanzati nei loro involti di carta e abbandonati in qualche vaschetta del frigo. Sono certa che questa situazione ti è familiare, vero?

La video ricetta dei miei capunet svuotafrigo

Se vuoi un supporto visivo passo passo per questa ricetta, ti invito sul mio canale Instagram @lennesimoblog per vedere la video ricetta completa.

Ingredienti

  • 300 g carne cotta avanzata (arrosto, pollo al forno, prosciutto o altri affettati)
  • 100 g patate lesse
  • 100 g pane raffermo
  • latte o bevanda vegetale
  • 12 foglie cavolo verza
  • 100 g formaggio avanzato misto
  • 1 mazzetto prezzemolo fresco
  • 1 uova
  • sale
  • pepe nero macinato

Preparazione

  • Dosi per 10 capunet svuotafrigo
  • Difficoltà: Normale
  • Tempo di preparazione: 25 minuti
  • Tempo di cottura: 50 minuti
  • Categoria: Antipasti
  • Tipo di cucina: Italia

Come preparare i capunet svuotafrigo

1

Per preparare i capunet svuotafrigo al forno, ho preso il cavolo verza e ho sbollentato 8/12 foglie (rispetto al ripieno, dipende dalla dimensione delle foglie, io ne preparo sempre qualcuna in più nel caso che il ripieno sia abbondante), ho assottigliato la costa centrale con una mandolina e le ho messe da parte.

2

Ho tritato la carne, sminuzzato o grattugiato il formaggio, tritato il prezzemolo, schiacciato la patata lessa e ammollato il pane nel latte. Poi ho radunato questi ingredienti in una ciotola capiente, ho unito anche le uova, il sale e il pepe e amalgamato tutto con le mani.

Ho preso un cucchiaio di impasto (dai 50 ai 100 g per involtino a seconda della dimensione della foglia di cavolo verza), l’ho posizionato nel centro della foglia, l’ho chiusa a pacchetto, l’ho legata con lo spago da cucina e ho collocato tutti i capunet svuotafrigo in una teglia da forno rivestita di carta.

3

Ho cotto in forno a 180°, 45 minuti fino alla doratura e ho servito i miei capunet svuotafrigo al forno caldissimi.

Click.

Altre ricette

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.