Spring rolls: involtini vietnamiti di salmone

Oggi assaggiamo insieme gli spring rolls di salmone: piccoli involtini di carta di riso alla vietnamita. Da gustare come finger food per un fresco aperitivo o come croccante e sana alternativa alla solita schiscetta.

Come per gli involtini primavera cinesi, anche gli involtini vietnamiti sono realizzati con i fogli di carta di riso, che potrete facilmente reperire sia nei negozi specializzati, sia nei reparti di alimenti etnici di molte catene di supermercati.

A differenza dei “cugini” cinesi, questi spring rolls non sono fritti, sono consumati dalle popolazioni orientali al posto dell’insalata o dei i nostri tramezzini, soprattutto per un pranzo veloce. Restano quindi morbidi e leggeri e si possono farcire seguendo il ritmo delle stagioni e i propri gusti, realizzando varianti di carne, di pesce o completamente vegetariani.

Io ho utilizzato dei filetti di salmone senza pelle e senza spine di Sapore di Mare.

La cosa che non deve mancare è la salsa di accompagnamento, a base di salsa di soia e di burro di arachidi: renderà ogni morso ancora più delizioso.

(post realizzato in collaborazione con Sapore di Mare)

spring rolls: involtini vietnamiti di salmone

INGREDIENTI PER 8 INVOLTINI

per gli involtini

  • 8 cialde di carta di riso grandi
  • 50 g di vermicelli di riso
  • 2 filetti di salmone senza pelle e senza spine
  • 1 foglia di cavolo rosso cappuccio
  • la parte verde di un cipollotto
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • qualche foglia di spinacino
  • 3 cm di zenzero fresco
  • 1 lime
  • sale pepe qb

per la salsa

  • 3 cucchiai di salsa di soia
  • un cucchiaino di burro di arachidi
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • un pizzico di peperoncino o paprika forte

COME PREPARARE GLI SPRING ROLLS DI SALMONE

Per prima cosa ho preparato il salmone, tagliandolo a tocchetti uguali tra loro (la dimensione del bocconcino di pesce determinerà quella dell’involtino). Li ho cotti in una padella antiaderente, 5 minuti per parte, condendo solo con un pizzico di sale e di pepe. Ho messo da parte e fatto raffreddare.

Nel frattempo mi sono occupata dei vermicelli di riso, ammollandoli qualche minuto in un pentolino di acqua in ebollizione, a fiamma spenta. Ho scolato sotto il getto dell’acqua fredda e ho tenuto da parte.

Infine ho preparato le verdure, tagliando la carota, la zucchina e il cavolo a fiammiferi regolari, tutti della stessa lunghezza (quella del bocconcino di salmone). Ho pelato lo zenzero e l’ho tritato, ho affettato la parte verde del cipollotto a rondelle, ho tagliato il lime in spicchi e lavato qualche foglia di spinacino.

Ora siamo pronti per farcire i nostri spring rolls di salmone, ma non lasciatevi intimorire dalla carta di riso. Va bagnata da entrambe le parti (io mi aiuto con un piatto piano con due dita di acqua) e stesa su piano di lavoro. Una volta disposti tutti gli ingredienti al centro, si comincia ad arrotolare, partendo dal basso e ripiegando i lembi laterali una volta arrivati a metà.

Una volta fatta un po’ di pratica troverete il momento giusto per iniziare ad arrotolarla: non dovrà infatti essere né troppo rigida, né troppo molle. In entrambi i casi rischierebbe di rompersi.

Una volta acquisita la tecnica potrete divertirvi a sperimentare diversi ordini in cui disporre gli ingredienti, mostrandoli in trasparenza,

Un consiglio importante: una volta arrotolati, disponeteli su un piatto da portata e riponeteli in frigorifero fino al servizio, ma attenzione a tenerli ben separati, potrebbero attaccarsi tra loro.

Intanto ho preparato la salsa, emulsionando tutti gli ingredienti in una ciotola. Se il burro d’arachidi dovesse faticare ad amalgamarsi potete scaldarlo qualche secondo al microonde per facilitare l’operazione.

Li ho serviti tagliati a metà con qualche cucchiaino di salsa e una spruzzata di lime

Click.

spring rolls: involtini vietnamiti di salmone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.