Gli spaghetti con le acciughe: la ricetta di dolce metà

Una ricetta da dispensa, antispreco e salva cena: gli spaghetti con le acciughe sono per me un piatto del cuore, ma anche una grande risorsa per pranzi al volo, veloci e gustosi.

Sono particolarmente legata alla ricetta degli spaghetti con le acciughe: è stata infatti la prima portata di un pranzo totalmente cucinato per me da dolce metà, proprio nei primissimi mesi della nostra convivenza.

Confesso che inizialmente avevo qualche dubbio ma, vuoi per l’impegno, vuoi per le farfalle nello stomaco, questa è diventata una delle nostre ricette preferite. Lui ama ancora prepararmela, nonostante siano passati più di dieci anni.

Nel tempo si è leggermente evoluta e perfezionata, con l’aggiunta del “formaggio dei poveri”, un crumble di pane raffermo, tostato in padella con olio e aromi, e con il nostro tocco finale profumato al limone.

Ora voglio condividerla con voi, sperando di lasciarvi un po’ di calore nel cuore, lo stesso che abbiamo noi quando la gustiamo.

N.B.: gli spaghetti con le acciughe che vedete in foto li ha cucinati proprio lui! <3

Gli spaghetti con le acciughe

ingredienti per 2 persone

COSA

  • 180 g di spaghetti
  • 6 acciughe sott’olio
  • una noce di g di burro (meglio se chiarificato)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 capperi
  • 1 fetta di pane raffermo
  • un cucchiaino di erbe aromatiche secche tritate
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
  • la scorza di 1/4 di limone bio

COME

Per prima cosa ho lessato una pentola d’acqua e, a bollore, ho tuffato i miei spaghetti, con una presa di sale.

In attesa della cottura della pasta ho preparato il “formaggio dei poveri” e il condimento a base di acciughe.

In una larga padella antiaderente ho scaldato l’olio e le erbe aromatiche, ho unito il pane raffermo secco e tritato grossolanamente, facendo tostare qualche minuto a fiamma molto vivace.

Ho tolto il crumble, che ho tenuto da parte in una ciotolina, aggiunto l’aglio, in camicia e leggermente schiacchiato, le alici sciacquate sotto l’acqua corrente e un paio di capperi tritati. Con l’aiuto di un cucchiaio di legno ho trasformato le acciughe in una cremina burrosa. A questo punto potete aggiustare di sale e, se vi piace, potete unire anche del peperoncino in polvere.

Intanto ho prelevato una tazzina di acqua di cottura degli spaghetti, che ho scolato al dente e aggiunti alla padella. Ho sfumato con l’acqua di cottura per rendere tutto ancora più cremoso e ho servito, caldissimi.

Una spolverata di “formaggio dei poveri”, qualche cappero intero e il tocco finale: la scorza di limone (sceglietelo biologico con buccia edibile) grattugiata con uno zester (come questo)*.

Click.

COSA ABBINARE AGLI SPAGHETTI CON LE ACCIUGHE

Per questo piatto ho portato in tavola un Sauvignon friulano, come questo Bastianich 2018 *.

Gli spaghetti con le acciughe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.