Polpette di polenta su fonduta di Parmigiano Reggiano

È la ricetta perfetta per riutilizzare regali e rimanenze delle feste: le mie polpette di polenta sono un piatto del recupero veloce da realizzare, che può essere personalizzato in mille varianti.

Ormai non è un segreto, le polpette sono la mia passione. Trovo che la loro forma renda appetitoso qualsiasi cibo, facile da cuocere e da gustare, magari intinto in una crema o in una vellutata. Mi piace sperimentare le consistenze e le cottura, per creare crosticine croccanti che celano un cuore morbido, come nel caso di queste polpette di polenta, nate per recuperare della polenta taragna avanzate e diventare le “regine della festa”.

E il re? Non ci sono dubbi: il Parmigiano Reggiano con la sua crosta, una chicca che aggiungerà carattere e sapore al piatto.

Polpette di polenta su fonduta di Parmigiano Reggiano

ingredienti per 2 persone

COSA

  • 150 g Parmigiano Reggiano grattugiato e la sua crosta
  • 50 ml vino bianco secco
  • 150 ml di panna
  • 1 cucchiaino di farina di mais sciolto in 1 cucchiaio di acqua
  • pepe qb
  • noce moscata qb
  • 200 g di polenta taragna cotta
  • olio d’oliva qb
  • foglie di mirto fresco a piacere

COME

Per prima cosa mi sono occupata della fonduta di Parmigiano. Ho fatto evaporare la parte alcolica del vino in un tegame col fondo alto scaldando per un paio di minuti. Quindi ho aggiunto la panna, la crosta di Parmigiano tagliata a dadini (o scagliette) e la noce moscata. Ho mescolato e fatto sobbollire altri 5 minuti, poi ho versato il Parmigiano Reggiano grattugiato e l’ho fatto sciogliere con cura. Infine ho unito la farina di mais e terminato la cottura fino a far addensare il composto.

Nel frattempo ho formato delle palline con la polenta taragna (che dovrà essere un po’ soda e asciutta); ho scaldato una padella antiaderente con dell’olio d’oliva e ho fritto velocemente le polpette di polenta, aggiustando di sale (se serve) e di pepe. Le ho scolate su della carta da cucina per asciugare l’olio in eccesso e ho tenuto in caldo.

Una volta pronta la fonduta ho composto il piatto: un lago di Parmigiano Reggiano caldo e cremoso e qualche polpetta di polenta croccante fuori e morbida dentro, una manciata di foglie di mirto e pepe nero a piacere.

Click.

Polpette di polenta su fonduta di Parmigiano Reggiano

4 Comments

  • Franca Savà ha detto:

    Venerdì preparerò la polenta. Ne farò in abbondanza per poterle provare!

  • Marianna ha detto:

    Ciao Anna,
    sono approdata per caso nel tuo blog e mi è piaciuto subito tantissimo per le ricette “fuori dal comune” e la bellezza delle foto. Mi farebbe piacere prendere spunto da qualche tua pubblicazione e nel caso inserirò volentieri il riferimento a te.
    Buon lavoro
    A presto
    Marianna

    • Anna Fracassi - Nus ha detto:

      Ciao Marianna, benvenuta! Certo, prova tutte le ricette che vuoi e ripassa per raccontarmi com’è andata. A presto e… buona cucina! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.