Peperoni ripieni di panzanella

Una ricetta leggera e fresca, senza cottura e con un cuore antispreco: questi peperoni ripieni di panzanella nascondono infatti l’anima zero waste di tante ricette della tradizione povera italiana.

Parliamo di panzanella, una preparazione tipica toscana e condivisa con le altre regioni del centro Italia. E non solo.

Una ricetta a base di pane raffermo, ammollato in acqua e aceto, arricchita, a seconda delle zone e delle versioni, con verdura di stagione, uova, olive, formaggi. Insomma, un’antica ricetta “svuota frigo”, di quando il frigo non c’era ancora!

Per dargli una veste nuova e divertente, ho deciso di servirlo in croccanti gusci di peperone, che, piano piano, diventeranno anche loro un ingrediente di questa insalata di pane. 

Anche la ricetta di questi peperoni ripieni di panzanella fa parte della mia rubrica ACCENDI L’APPETITO su Clic, il magazine di Accendi luce & gas Coop, ricca di piatti, tecniche e idee per cucinare “a basso impatto”.

post realizzato in collaborazione con Clic – accendilucegas.it

peperoni ripieni di panzanella

INGREDIENTI

  • 2 peperoni 
  • 200 g di pane raffermo
  • 8 pomodorini
  • 1/2 cipolla rossa
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 3 cucchiai di aceto di vino
  • un mazzetto di basilico fresco
  • sale e pepe qb
peperoni ripieni di panzanella

COME PREPARARE I PEPERONI RIPIENI DI PANZANELLA

Per prima cosa mi sono occupata della panzanella: ho tagliato il pane a dadoni e l’ho mescolato con l’olio e l’aceto. 

Ho tagliato i pomodorini in 4 e la cipolla a listelli sottili, schiacciato l’aglio (che potete omettere o rimuovere subito) e unito tutto al pane ammollato. 

Dopo aver aggiustato di sale e (tanto) pepe, ho riposto in frigorifero qualche ora, controllando la consistenza, mescolando di tanto in tanto, aggiungendo acqua all’occorrenza.

Intanto mi sono occupata dei peperoni. Se scegliete quelli a corno o dei peperoni normali un po’ allungati (come nel mio caso) vi consiglio di tagliarli a metà per la lunghezza, usando le due parti come “vaschette”, se invece avete sotto mano i peperoni quadrati molto bassi, tagliate la calotta e usateli come “bicchieri”. 

Non digerite il peperone crudo? No problem, passatelo 10 minuti in microonde a 650W, lasciate raffreddare completamente e proseguite con la ricetta.

Non vi piace, provate la mia versione con le zucchine tonde.

Una volta rimossi semi e filamenti, i peperoni sono pronti per accogliere la nostra panzanella. Io ho decorato con basilico fresco, un filo di olio a crudo e un’altra grattata di pepe nero.

Click. 

Anzi, Clic.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.