Frittelle di riso Basmati: rice Pakora

Queste frittelle di riso Basmati hanno il profumo inconfondibile delle spezie indiane e anche il loro colore. Sono perfette per un aperitivo o uno snack tutto vegetariano.

I pakora sono uno streetfood indiano super croccante a base di verdure di cui esistono tantissime versioni. Oggi voglio farvi assaggiare i rice pakora, chiamati anche Baath na bhajia, delle frittelle di riso Basmati profumate e gustose.

Queste polpette speziate si preparano con il riso già cotto, magari avanzato dal giorno prima, e si possono personalizzare con verdura di stagione o la vostra miscela di spezie preferite.

Qualche idea sulle spezie da usare nella mia vetrina Amazon dedicata*!

Frittelle di riso Basmati: rice Pakora

ingredienti per 10 polpette di riso

COSA

  • 150 g di riso Basmati già cotto
  • 1 patata media lessa
  • un uovo
  • 1 cipolla rossa
  • 3 cm di zenzero fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di semi (di coriandolo, cumino, senape nera, finocchio)
  • 1 cucchiaino di spezie di Madras (o il vostro curry in polvere preferito)
  • farina qb per impanare
  • sale e pepe qb
  • prezzemolo (o coriandolo) fresco a piacere
  • olio per friggere

COME PREPARARE LE FRITTELLE DI RISO ALL’INDIANA

Come per moltissime preparazione indiane, sono partita tostando i semi e le spezie in polvere, un paio di minuti, in una casseruola, passaggio fondamentale per permettere alle spezie di esprimere tutti i loro meravigliosi profumi che diversamente, con l’aggiunta dopo gli ingredienti liquidi, rimarrebbero parzialmente inespressi.

Nel frattempo ho frullato l’aglio, la cipolla rossa, lo zenzero fresco sbucciato, e qualche cucchiaio di acqua per formare una pastella compatta.

Ho unito l’olio e la pastella di soffritto alle spezie, ho girato con cura, aiutandomi con un cucchiaio di legno, aggiustando di sale e di pepe e proseguendo la cottura per altri 5 minuti, bagnando, all’occorrenza, con poco brodo per non farla attaccare. A questo punto ho aggiunto il riso Basmati cotto e la patata lessa sbucciata e schiacciata con la forchetta. Ho mescolato un paio di minuti, quindi ho spento e lasciato intiepidire.

Una volta quasi raffreddato, ho unito un uovo intero al composto e il prezzemolo (o il coriandolo) tritato grossolanamente, mescolando con cura. Con le mani bagnate ho formato le mie crocchette di riso, ripassandole velocemente nella farina.

Intanto ho scaldato l’olio in un pentolino stretto e alto (io lo uso di semi di arachidi) e, una volta arrivato a temperatura, ho fritto le polpette, 2 o 3 per volta, fino alla doratura completa.

Click.

IL TOCCO IN PIÙ DI QUESTA RICETTA…

È il tocco dell’argento. Ho servito in tavola apparecchiando con le posate in silver plate di Bertino Argenti, modello Cardinale. Per portare l’eleganza di questo metallo prezioso sulla tavola di tutti i giorni. Vi lascio di seguito il link per dare un’occhiata e il codice sconto del 15% sui vostri acquisti. Vi basterà digitare LENNESIMOBLOG15 al momento del pagamento nell’apposito box su www.bertinoargenti.com*

Frittelle di riso Basmati: rice Pakora

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.