Asparagi alla parmigiana gratinati con petali di mandorle

5 minuti di grill alla fine della cottura in forno e questi asparagi alla parmigiana saranno perfetti. Con il gusto della primavera, la parte croccante dei petali di mandorla e il finale intenso dell’Aceto Balsamico di Modena. Ma c’è un altro segreto.

È il Parmigiano Reggiano gratinato che rende questi asparagi davvero golosi, mentre le mandorle e l’Aceto Balsamico di Modena li trasforma in un piatto speciale. I miei asparagi alla parmigiana si preparano in pochi minuti, con un trucco per rendere la cottura di ogni parte dell’asparago davvero perfetta.

Scorrete verso il basso per scoprire tutti i consigli per degli asparagi gratinati super.

Asparagi alla parmigiana gratinati con petali di mandorle

ingredienti per 2 persone

COSA

  • 500 g di asparagi verdi
  • 50 g di Parmigiano Reggiano
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di Aceto Balsamico di Modena IGP*
  • una manciata di petali di mandorla
  • sale e pepe qb
  • timo fresco qb

COME PREPARARE GLI ASPARAGI GRATINATI

Per prima cosa mi sono occupata degli asparagi, e qui vi svelo subito il segreto di una cottura omogenea dell’asparago in tutte le sue parti.

Ho cotto infatti gli asparagi in verticale, in un pentolino stretto e alto. Le punte saranno rivolte verso l’alto e quindi fuori dall’acqua. Dal momento dell’ebollizione ho lessato per circa 10/12 minuti, a seconda della dimensione degli asparagi stessi.

Intanto ho scaldato il forno a 200° e grattugiato il Parmigiano Reggiano, foderato una teglia con della carta da forno e preparato 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale e di pepe nero.

Una volta scolati gli asparagi li ho disposti nella teglia e li ho irrorati con l’olio, insistendo soprattutto sulle punte che, sì, saranno crude.

Con questa cottura infatti, la parte più legnosa inizierà la cottura in forno già ammorbidita, terminandola con la consistenza perfetta, mentre le punte, per definizione più tenere (già buonissime da crude) si cuoceranno quel tanto che basta senza bruciarsi.

Prima di infornare ho coperto con quasi tutto il Parmigiano Reggiano, lasciandone da parte solo un cucchiaio per il servizio.

10 minuti di forno statico e ho coperto gli asparagi con i petali di mandorle, quindi ho terminato con 5 minuti di grill.

Ho servito con il restante Parmigiano Reggiano, il filo di olio tenuto da parte e qualche fogliolina di timo.

Il tocco finale? Qualche goccia di Aceto Balsamico di Modena IGP.

Il bellissimo vassoio rettangolare che uso spesso è della linea Estetico Quotidiano di Seletti e lo trovate in vendita su Amazon qui*.

Click.

CHE VINO ABBINARE AGLI ASPARAGI ALLA PARMIGIANA

L’abbinamento asparagi vino è uno  dei più difficili in assoluto. La nota dolce e solfurea di questo ortaggio primaverile suggerisce in genere vini bianchi  freschi, minerali e sapidi, per accompagnarlo senza coprirlo.

Ho scelto il Sauvignon Blanc, uno dei vitigni semiaromatici più diffusi al mondo. Dà vita a vini bianchi secchi che sanno esprimere sfumature e caratteristiche molto diverse a seconda del luogo, ma io ho scelto uno dei territori italiani che sanno esprimerlo al meglio (a mio modesto avviso, come sempre). Sto parlando del Friuli Venezia Giulia.

Io ho abbinato i miei asparagi gratinati al Sauvignon Bastianich, un Friuli Colli Orientali DOC, autentica espressione dei profumi e dei sapori delle colline friulane*. Vi consiglio di assaggiarlo!

Asparagi alla parmigiana gratinati con petali di mandorle

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.