Tuna Burger: mini burger di tonno, olive verdi e robiola

Un’alternativa di pesce al classico hamburger: questi mini burger di tonno portano in tavola colore, allegria e gusto. Per un pranzo informale tra amici, da abbinare ad una birra e tante risate.

Al principio fu il polpettone, una delle prime ricette che cucinai quando andai a vivere da sola: tonno in scatola, olive verdi, uova e pane raffermo. Lo lessavo in acqua bollente pochi minuti, poi lo ripassavo in forno avvolto in un foglio di alluminio.

Poi diventarono polpette (diciamo che in casa mia un po’ tutto si trasforma in polpette prima o poi). La forma e le piccole dimensioni mi permettevano di accelerare i tempi di cottura e di ottenere un composto coeso senza la bollitura. E alla fine è nato anche il mio burger di tonno, che può essere cotto solo in forno o finire la cottura sulla griglia.

La stessa ricetta di partenza che si evolve nel tempo e si arricchisce di nuove consistenze e abbinamenti.

Tuna Burger: mini burger di tonno, olive verdi e robiola

ingredienti per 4 mini burger di tonno

COSA

  • 300 g di tonno sott’olio
  • 2 uova
  • 4 fette di pane raffermo
  • 12 olive verdi grandi e denocciolate
  • 4 panini integrali
  • 100 g di cavolo rosso
  • 150 g di robiola
  • un mazzetto di insalata verde
  • la vostra salsa preferita
  • il succo di mezzo lime
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • olio evo qb
  • sale e pepe qb

COME

In una ciotola capiente ho unito il tonno sgocciolato, il pane raffermo tritato abbastanza fine, le olive sminuzzate, le uova intere, un pizzico di sale e una spolverata di pepe nero.

Mi raccomando, sgocciolate bene il tonno, così da evitare che l’eccesso di unto faccia perdere coesione all’impasto.

Ho amalgamato con cura e ho diviso in 4 parti. Aiutandomi con un coppa pasta tondo, ho dato forma ai miei burger di tonno, schiacciandoli poi leggermente con il palmo della mano. Li ho posizionati su una teglia ricoperta di carta da forno e, forno caldo 200°, li ho cotti per 20/25 minuti.

Come vi dico sempre, ogni forno è diverso; saranno pronti quando la superficie sarà dorata e croccante, state “all’occhio”!

Intanto ho preparato il cavolo rosso, tagliandolo a striscioline sottili (se l’avete, potete usare l’affettatrice) e condendolo con olio evo e un cucchiaio di aceto di mele.

Una volta pronti i burger di tonno potete scegliere di comporre il panino o di fare un ultimo passaggio sulla piastra, per creare quella deliziosa crosticina grigliata. Io ho scelto di lasciarli così e li ho irrorati con il succo di lime.

L’acidità dell’aceto, così come l’aspro del succo di lime, aiuteranno a bilanciare il sapore intenso e pastoso del tonno e la cremosità del formaggio!

Ho quindi preparato la base, tagliando in due il pane e spalmandolo con la mia salsa preferita (una piccantissima Sriracha thai, ma potete usare maionese, senape o quel che più amate, anche se io vi consiglio una base di pomodoro e un tocco di piccantezza). Quindi ho adagiato il burger su un letto di insalata verde e sono passata alla robiola, che ho preparato mescolandola con la forchetta.

Un pizzico di pepe ed è il momento del cavolo rosso condito. Ho chiuso con il top del mio pane integrale e ho tenuto i miei burger di tonno in caldo qualche minuto, il tempo di servire in tavola.

Click.

Tuna Burger: mini burger di tonno, olive verdi e robiola

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *