Filetti di salmone al Whisky con marinatura orientale

Una marinatura tipica della cucina giapponese ma con una marcia in più. Piccoli filetti di salmone al Whisky, maturato in botti di Bourbon e di Sherry, che racchiudono gli incredibili i profumi di questo Single Malt.

La sfida di cucinare con il Whisky sapevo che prima o poi sarebbe arrivata sul mio percorso wine&spirits. Ammetto che, su due piedi, poco sapevo di questo distillato e mi sono subito buttata a capofitto nei miei materiali didattici da Sommelier-to-be per colmare tutte le mie lacune.

Per la mia rubrica Wine&Co, in collaborazione con Gruppo Meregalli, dopo aver scoperto vita, morte e miracoli sui Whisky nel mondo, sono passata alla degustazione di questo Speyside Single Malt Scotch Whisky in particolare, alla ricerca di un abbinamento in cucina che esaltasse le note cremose del malto, i sapori della frutta estiva e il leggero fumo di torba di chiusura.

post realizzato in collaborazione con Gruppo Meregalli

Filetti di salmone al Whisky con marinatura orientale

Il premiatissimo Benromach 10 Years Old, inizialmente maturato in botti usate per sherry e bourbon, viene trasferito per un’ulteriore anno di maturazione in botti di rovere europea che hanno contenuto in precedenza Sherry Oloroso. Infatti il sentore di Sherry è una caratteristica importante con la quale mi sono trovata a “contrattare” per un buon risultato in cucina.

Ho deciso di rischiare un po’, usando il Whisky all’interno di una marinatura orientale, di matrice giapponese, con aglio, zenzero, olio di sesamo, salsa di soia e Teriyaki. Sono invece andata più sul sicuro con la scelta del protagonista: un filetto di salmone, carnoso e ricco, che si presta perfettamente ad essere “vestito” delle note leggermente affumicate e calde di questo Whisky.

Filetti di salmone al Whisky con marinatura orientale

dosi per 2 persone

COSA

  • 250gr di filetto di salmone
  • 1 cucchiaio di olio di semi (di arachidi)
  • riso Basmati bollito di accompagnamento
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • semi di sesamo nero per guarnire
per la marinatura
  • 2 cucchiai di salsa di soia scura
  • 2 cucchiai di salsa Teriyaki
  • 4 cucchiai di Speyside Whisky
  • 1 peperoncino (del grado di piccantezza preferito)
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio di sesamo

COME

In un sacchetto per alimenti ho versato l’olio di sesamo, la salsa di soia, la salsa Teriyaki, il Whisky, l’aglio tritato, lo zenzero grattugiato, il peperoncino sminuzzato e infine il salmone tagliato a dadini. Ho chiuso il sacchetto e mescolato massaggiando dall’esterno per far insaporire il pesce con gli aromi e ho lasciato marinare 8h.

Al termine della marinatura ho scaldato l’olio di semi in una una padella antiaderente ed estratto i filetti di salmone al Whisky, che ho cotto, 5 minuti per parte, irrorandoli solo alla fine con il contenuto del sacchetto.

Ho servito il salmone al Whisky marinato su un letto di riso Basmati, insaporito con erba cipollina tritata, il fondo di cottura del salmone e semi di sesamo a piacere.

Click.

Filetti di salmone al Whisky con marinatura orientale

SPEYSIDE Single Malt Scotch Whisky “10 Years Old”

Benromach – Forres (UK)

TIPOLOGIA

Single Malt Scotch Whisky

PRODUZIONE

Matura per l’80% in botti di Bourbon e per il 20% in botti di Sherry. L’ultimo anno riposa in botti di Sherry Oloroso.

ANALISI SENSORIALE

La vista è colpita dal suo colore dorato e brillante. Al naso rilascia sentori fruttati, di malto, di cioccolato alle nocciole e di cannella. In bocca la frutta diventa prima more e lamponi, poi Sherry, malto e torba. La lunga persistenza lascia spazio alla coda dello Sherry e di tutti i suoi aromi torbati. Se allungato con acqua, rapporto di 1/5, emergono sentori di frutta esotica e si esaltano i suoi aromi tostati.

Filetti di salmone al Whisky con marinatura orientale

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *