Zuppa di fagioli neri al caffè

L’aroma intenso del caffè si sposa magnificamente con la zuppa di fagioli, esaltando il gusto affumicato e la piccantezza dei peperoncini. E che dire dell’abbinamento con il cumino?

Col caffè ho sempre avuto un rapporto conflittuale. Da ragazza ne bevevo uno alle 8 del mattino e non dormivo per 3 giorni, poi mi sono più o meno abituata, ma per molto tempo non riuscivo a trovarlo gradevole e lo bevevo solo per necessità. Infine è diventato una piacevole ritualità e ho iniziato ad essere sempre più selettiva, analizzando aroma e flavour. Se prima era tutto ugualmente amaro e raccapricciante, ora riesco a cogliere le sfumature di ogni varietà, scelgo le mie marche preferite e mi sono accessoriata per gustarmi un espresso in ogni momento della giornata.

Ed è quindi il momento di sperimentarlo in cucina. Ma non in un dolce, non cantate vittoria, l’ho provato in una zuppa. Di fagioli. Neri. Scettici? Ora vi racconto tutto.

Zuppa di fagioli neri al caffè

COSA

  • 300 g di fagioli neri
  • 1 cipolla rossa
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 peperoncino rosso secco
  • 1 jalapeño
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 gambo di sedano
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 2 tazze di caffè di media intensità
  • sale e pepe qb
  • yogurt bianco per accompagnare

COME

Per prima cosa i fagioli, ammollati 6 ore, lessati in abbondante acqua salata e scolati con cura (non servono super cotti, vanno bene, come dire, “al dente”). Poi in un tegame capiente ho soffritto la cipolla a rondelle con l’ olio d’oliva (o extra vergine delicato), ho aggiunto il peperoncino rosso secco piccante sminuzzato, il jalapeño affettato a rondelle, lo spicchio d’aglio schiacciato, il gambo di sedano tagliato a tocchetti, la foglia di alloro, un pizzico di sale, una grattata di pepe nero e il cucchiaino di cumino in polvere. Ho bagnato con 1 tazza d’acqua e lasciato evaporare completamente, ho tolto un cucchiaio di condimento per impiattare e l’alloro per non lasciare un aroma troppo intenso, poi ho unito i fagioli e il caffè.
Ho lasciato sobbollire per più di un’ora, a coperchio chiuso, aggiungendo all’occorrenza altra acqua, dopo di che ho prelevato qualche fagiolo per la decorazione e ho frullato finemente il resto, aiutandomi con altra acqua calda e aggiustando di sale.
Ho servito la zuppa di fagioli con un ricciolo di yogurt bianco e decorato con gli ingredienti non frullati.

Click.

Zuppa di fagioli neri al caffè

12 Comments

  • SeV a colazione ha detto:

    bè, che dire, mi intriga! Intanto perchè è una zuppa, poi perchè immagino sapori che si esaltano a vicenda. Brava!
    V

  • Memole ha detto:

    Mi incuriosisce parecchio…Da provare!!!

  • raffy ha detto:

    adoro le zuppe…imteressantissima questa…

  • Marco in cucina ha detto:

    sarai anche “l’ennesimo blog di cucina” ma fai sempre delle originalissime ricetta!! Complimenti, anche per le splendide foto =)
    Passa da me se ti va, ho grosse novità!!
    A presto!!!

  • Fabiana Del Nero ha detto:

    L’idea è molto interessante ed il risultato pure!!:)))
    Se posso permettermi l’unica cosa sulla quale concordo meno è il fagiolo “al dente”, ahimé, la cottura “perfetta” del fagiolo è proprio necessaria per la sua digestione.
    Furba l’idea del cumino che oltre che con il caffè è proprio utile con i fagioli, un carminativo decisamente potente ed efficace!!!!

    • Nus ha detto:

      Grazie Fabiana! Per la cottura hai pienamente ragione, infatti ho proprio scritto che i fagioli “al dente” devono cuocere per più di un’ora nel caffè 😉 Il risultato quindi è un fagiolo cotto oltre il tempo consigliato! Tranquilla! 🙂

  • elena ha detto:

    bellissima ricetta me ne hai parlato oggi e sono subito venuta a leggera, sono una curiosona!!! complimenti, la proverò, questa accoppiata mi intriga proprio!
    bravissima!

  • Franca ha detto:

    Le cose insolite mi attraggono molto! Anche se con i fagioli non ho un buon rapporto proverò la tua ricetta dagli accostamenti insoliti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.