Mezzelune ripiene di curcuma e cicoria

Sempre alla ricerca di finger food invitanti da proporre nelle mie cene tra amici, ho deciso di dare una forma nuova ad un abbinamento che adoro: la cicoria e la curcuma. Ed ecco le mie mezzelune ripiene.

La cicoria infatti ha un sapore decisamente amaro e ben si sposa con l’aroma dolciastro della curcuma. Il guscio croccante di queste mezzelune ripiene è fatto di pasta brisée, che contiene gli ingredienti in un abbraccio fragrante.

La cicoria stimola le funzioni depurative, disintossicando l’intestino, il fegato e i reni. La curcuma ha proprietà antinfiammatorie.

ingredienti per 10 mezzelune ripiene

COSA

  • 150 g di farina 00
  • 50 g di burro
  • acqua ghiacciata qb
  • sale e pepe qb
  • 150 g di cicoria
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere

COME

Sono partita da una brisée fatta in casa unendo la farina, il burro, un pizzico di sale, acqua ghiacciata qb e via di robot fino a far saltar fuori una bella palletta. L’ho avvolta nella pellicola e fatta riposare 30 minuti. In alternativa potete usare un rotolo di  pasta brisée stesa.

Qui c’è il mio robot multifunzione che intravedete spesso nelle mie dirette e nelle mie videoricette*.

Intanto ho preparato il ripieno, passando in padella la cicoria con lo scalogno affettato sottile, l’olio, sale, pepe (un pizzico a piacere) e la curcuma.

Ho steso la pasta e l’ho tagliata, utilizzando un calice tondo (sarebbe meglio un coppa pasta ma non lo avevo della misura giusta, circa 8cm di diametro), fino a ricavare 10 cerchietti di pasta, li ho assottigliati un altro po’ con il mattarello e li ho farciti con

Ho chiuso le mie mezzelune ripiene, pizzicando i bordi con una forchetta e ho infornato 15 minuti a 180°.

Per un risultato più vivace e colorato spennellate la superficie delle mezzelune con il fondo di cottura giallo della cicoria alla curcuma.

Ho servito le mezzelune caldissime ma sono buone anche tiepide o fredde, perfette per un buffet.

Click.

13 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.