Zuppa di vongole e cicerchie

Le cicerchie sono legumi antichi, coltivati in Asia, Africa ed Europa, particolarmente ricchi di proteine.

Incuriosita dal loro gusto e consistenza, ho voluto provarle abbinate ad una zuppa di rucola e vongole al pepe.

Warning: le cicerchie si cuociono in un’era geologica, dopo averle ammollate per un secolo e mezzo. Quindi astenersi cuochi impazienti.

Per prima cosa ho preparato i legumi, le fantomatiche cicerchie, mettendone 200g a bagno la sera prima.

L’indomani ho cambiato l’acqua e ho cotto con uno spicchio d’aglio per 2 ore, con un coperchio, a fuoco medio, girando di tanto in tanto. Ho scolato conservando l’acqua e ho lasciato raffreddare per poter rimuovere le pellicine.

Intanto ho preso 250g di vongole veraci con guscio e le ho cotte con l’acqua dei fagioli, un bicchiere di vino bianco secco, olio, uno spicchio d’aglio, sale e una grattata di pepe nero. Appena aperte le ho scolate.

Con l’acqua di cottura delle vongole ho realizzato una vellutata aggiungendo due manciate generose di rucola.

Ho impiattato in ciotole calde di forno con una base di vellutata, le cicerchie, le vongole, alcune sgusciate, alcune ancora con il guscio per decorazione, un filo d’olio a crudo e un rametto di maggiorana.

Click.

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.