Ramen vegetariano con uovo marinato e patate dolci

Un piatto unico gustoso e comfort, questo ramen vegetariano è una ricetta semplice e versatile, da personalizzare con verdura di stagione a piacere.

Non si tratta della ricetta tradizionale giapponese, che prevede l’uso di un brodo ottenuto da pezzi di pollo o di maiale a altri ingredienti, come il katsuobushi (filetti di tonno essiccato), il nuboshi (sardine secche), funghi shitake, cipolle. Come suggerisce il titolo, si tratta invece di un ramen vegetariano, a base di brodo di verdura. Del piatto classico ho però matenuto i ramen noodles di farina di frumento e le uova marinate nella salsa di soia. Per i funghi invece, al posto dei classici Shiitake, ho usato dei porcini secchi così da realizzare una perfetta “ricetta da dispensa“.

Se siete curiosi invece di provare un ramen più “made in Italy” vi invito a scoprire il mio ramen vegetariano con Aceto Balsamico di Modena.

Ramen vegetariano con uovo marinato e patate dolci

ingredienti per 2 persone

COSA

  • 150 g di noodles, soba o udon
  • 2 uova
  • 20 g di funghi porcini secchi
  • 1 patata dolce
  • 2 cucchiai di olio di semi (di arachidi)
  • 6 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di salsa di ostriche (opzionale)
  • 2 cucchiai di aceto di riso (o di mele)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cm di zenzero fresco
  • 2 scalogni
  • pepe qb
  • 1 l di brodo di verdura
  • erbe aromatiche qb

Ramen vegetariano con uovo marinato e patate dolci

COME PREPARARE LE UOVA MARINATE

Per prima cosa, mi sono occupata delle uova. Le ho cotte per 7 minuti dal bollore, quindi raffreddate e sbucciate con cura. Le ho trasferite in una bacinella con due cucchiai di salsa di soia e l’aceto, poi le ho coperte con acqua completamente. Le ho lasciate riposare almeno 8 ore, conservando la marinatura.

COME PREPARARE IL RAMEN VEGETARIANO

Prima di iniziare, ho messo in ammollo i funghi, quindi ho scaldato l’olio in una grossa pentola e ho soffritto l’aglio tritato e lo zenzero, pelato e sminuzzato. Dopo un paio di minuti ho aggiunto le patate dolci pelate e tagliate a spicchi, gli scalogni sbucciati e tagliati a metà, la salsa di soia avanzata e la salsa d’ostriche. Ho fatto sfumare, quindi unito il brodo con la marinatura avanzata e ho portato a bollore.

A questo punto ho unito i funghi (con la loro acqua di ammollo) e i noodles, portandoli a cottura (il tempo dipende dalla tipologia di pasta che avete scelto). Appena pronti i noodles, ho composto le boule di ramen vegetariano avendo cura di includere: due mezzi scalogni, l’uovo marinato tagliato a metà, alcuni spicchi di patata dolce e qualche pezzetto di fungo.

Ho servito con prezzemolo a piacere e un pizzico di pepe nero.

Click.

CHE VINO ABBINARE AL RAMEN VEGETARIANO?

Tra i vitigni più o meno aromatici che meglio si sposano alla cucina orientale di questo tipo cito spesso Sauvignon, Riesling* e Chardonnay. Si tratta di vini strutturati, con la giusta mineralità ma senza quell’eccessiva freschezza che potrebbe diventare antagonista dell’acidità naturale del piatto.
Ispirata dalle uve utilizzate nella produzione dell’Aceto Balsamico di Modena IGP, protagonista della ricetta insieme alle verdure autunnali, mi sento di consigliare anche un Sangiovese vinificato in rosato*. Saprà esaltare i contrasti di gusto e consistenza con il suo equilibrio e la giusta sapidità.

Ramen vegetariano con uovo marinato e patate dolci

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.