Curry giallo thailandese di gamberi

In Thailandia il curry ha tre gradi di piccantezza. Contrariamente a quanto potremmo pensare, il rosso è il più delicato, il verde il più piccante mentre il curry giallo è l’intermedio. Piccante al punto giusto, per gustare gli autentici sapori della cucina thai senza prendere fuoco!

Il curry giallo è uno dei miei piatti thailandesi preferiti. Ho iniziato a prepararlo usando la pasta di curry pronta, trovata online o nei supermercati più forniti (ad esempio Esselunga). Poi, come spesso accade, mi sono chiesta: ma perché non preparare la base a casa?

Ho cercato la ricetta in rete e, confrontando le diverse preparazioni, più o meno tradizionali, ho trovato la combinazione perfetta per il mio gusto (e le mie capacità). Ecco com’è nato il mio curry giallo thailandese, che in questa occasione ho voluto abbinare a dei gamberi argentini.

Curry giallo thailandese di gamberi

ingredienti per 2 porzioni

COSA

  • 300 g di gamberi (5 o 6 a testa)
  • qualche foglia di kefir lime (o di limone bio)
  • 250 ml di latte di cocco
  • erba cipollina a piacere
per la pasta di curry giallo
  • ½ cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di coriandolo
  • sale e pepe qb
  • 1 cucchiaino di curry giallo in polvere
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 1 peperoncino fresco (piccante come piace a te)
  • ½ cipollotto
  • 2 cm di zenzero fresco tritato
  • 1 spicchio d’aglio

COME

Ho iniziato  preparando la pasta di curry: ho tostato i semi e le polveri 2 minuti, unito l’olio, il cipollotto, l’aglio e lo zenzero e il peperoncino tritati (per un risultato delicato togliete i semi ma proteggete mani e occhi) e soffritto qualche minuto. Per un sapore autentico potete aggiungere qui 1 cucchiaino di pasta di gamberi o di salsa di pesce.

Una volta aggiustato di sale e di pepe ho trasferito tutto in un frullatore e ridotto in un composto cremoso. Ho messola pasta in un tegame caldo, unito il latte di cocco e fatto sobbollire per 10 minuti. Quindi ho frullato ancora per ottenere una crema setosa.

Se pensate di non aver abbastanza tempo per preparare o cercare tutti gli ingredienti della pasta di curry giallo, potete cercarla pronta nei negozi etnici o nelle catene dei grandi supermercati.

Ho sgusciato e pulito i gamberi, tagliali a tocchetti e unito le foglie di lime, ho cotto il mio curry giallo thai altri 10 minuti e ho servito con erba cipollina fresca tritata.

Click.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.