Polpette di fegato al sugo

Le mie polpette di fegato al sugo sono un comfort food che amo preparare soprattutto nella stagione più fredda, da gustare caldissime con una buona salsa di pomodoro e una generosa grattata di pepe nero.

Queste polpette di fegatini sono facilissime da preparare e si prestano ad essere consumate subito, magari con una veloce ripassata in padella per formare una crosticina croccante. Per un risultato ancora più ricco ho voluto servirle con un sugo di pomodorini pelati profumato di mirto, ma potrete personalizzarlo come più vi piace, dalla passata alla polpa, usando le vostre erbe aromatiche preferite o di stagione.

Anche per il tipo di fegato avete carta bianca. Io ho usato i fegatini di pollo, economici e facili da reperire, ma potrete usare il fegato di vitello oppure un mix di interiora di agnello, come ho fatto per le mie polpette di coratella.

Polpette di fegato al sugo

ingredienti per circa 24 polpette di fegato

COSA

  • 500 g di fegatini di pollo
  • 1 uovo
  • 2 fette di pane
  • uno spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • un mazzetto di erbe aromatiche (prezzemolo, mirto, basilico, rosmarino, timo, origano)
  • qualche foglia di mirto
  • 3 cucchiai di aceto di mele
  • pan grattato qb
  • sale e pepe qb
per il sugo
  • 400 ml di pomodorini pelati
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe qb

COME PREPARARE LE POLPETTE DI FEGATO AL SUGO

Per prima cosa mi sono occupata della pulizia dei fegatini, togliendo gli eccessi di grasso, lavando con cura ogni pezzo e lasciandoli a bagno per qualche ora con qualche cucchiaio di aceto e foglie di alloro.

In questo tempo ho preparato il mio sugo di pomodorini pelati, soffriggendo l’aglio schiacciato, la cipolla tritata e l’olio, quindi unendo i pomodorini pelati e abbassando la fiamma. Ho girato, di tanto in tanto, aggiungendo poca acqua se necessario e aggiustando di sale e di pepe.

Ho risciacquato e tagliato a pezzetti piccoli i fegatini, quindi, in una larga padella li ho rosolati con l’aglio schiacciato e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva. Per 5 minuti, ho fatto sfrigolare, poi ho sfumato con il vino bianco, a più riprese, fino alla completa evaporazione (10 minuti). In questa fase, ho salato e pepato.

Dopo 15 minuti di cottura totale ho tolto il fegato dal fuoco e fatto intiepidire nel bicchiere del frullatore. Ho unito l’uovo e le erbe aromatiche, ho frullato grossolanamente, unendo il pane a pezzetti, poco per volta, per dare compattezza.

Potete lasciare o togliere lo spicchio d’aglio, a vostro piacere.

Ho rimosso il composto dal frullatore, salato, pepato e aggiustato di pan grattato, per renderlo malleabile.

Qui c’è il mio robot multifunzione che intravedete spesso nelle mie dirette e nelle mie videoricette*.

Con le mani bagnate, ho formato le mie polpette. Le ho disposte sulla teglia ricoperta di carta da forno e le ho cotte, forno caldo 200° per circa 10 minuti.

A questo punto potete ripassarle in padella qualche minuto con poco olio di semi oppure unirle al sugo e farle insaporire 10 minuti ancora, a fuoco vivo. Io ho optato per la seconda e le ho servite fumanti con foglie di mirto e una grattata di pepe nero.

Click.

Polpette di fegato al sugo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.