Le tapas svuota frigo per un aperitivo no-spreco

Amo organizzare aperitivi con gli amici e mi piace imbandire la tavola con piccoli finger food per stuzzicare l’appetito. E mi piace molto la storia delle tapas, piccoli bocconcini da mangiare con le mani che riempiono i piattini che una volta venivano usati per “tappare” i bicchieri nelle calde giornate estive spagnole, per evitare che i fastidiosi mosquitoes vi finissero dentro.

Per l’aperitivo di questo fine settimana autunnale il mio frigo urla di solitudine. Così per abbinare questo buonissimo Mojito #HavanaClub mi sono inventata dei piccoli bicchierini di pasta brisée da riempire con la verdura e il formaggio che avevo in casa.

post realizzato in collaborazione con Havana Club

tapas-mojito-1

Per prima cosa ho realizzato la pasta brisée, perché tutti abbiamo in casa 150gr di farina, 70gr di burro, due pizzichi di sale, acqua ghiacciata qb e un robot da cucina per impastare tutto in una bella palletta. Ho fatto riposare la pasta 30 minuti in frigorifero, avvolta nella pellicola, poi l’ho stesa in piccoli dischetti coi quali ho foderato una teglia in silicone per muffin. Ho cotto in bianco (aiutandomi con dei fagioli secchi e della carta da forno) per 10 minuti poi ho inserito la verdura e il formaggio.

Potete usare quel che avete in casa, io ho salvato da morte certa 1/2 gambo di porro e 5 cavolini di bruxelles, ma questa idea si presta bene a tutta quella verdura (non troppo bagnata) che si può tagliare alla julienne (e se 10 minuti vi sembrano pochi potete sempre lessare prima la verdura e finire la cottura in forno). Ho intervallato i bastoncini di verdura con la mozzarella avanzata dalla pizza della sera prima, ho salato, pepato e infornato altri 10 minuti.

mojito

Nel frattempo ho preparato il Mojito. 1 cucchiaio di zucchero di canna nel tumbler glass, il succo di 1/2 lime ben emulsionati, poi 4 dita di acqua frizzante e qualche foglia di menta. Ho mescolato con il retro di un mestolo di legno, premendo il composto per creare l’inconfondibile base. Poi, con il mezzo lime vuoto, ho versato 3 porzioni di  Havana Club Añejo 3 Años, ho aggiunto ghiaccio, l’altro 1/2 lime tagliato a spicchi e un rametto di menta per decorare.

Ho sfornato le tapas calde e le ho servite in piccoli piattini colorati.

Click.

tapas-mojito-2

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.