Trancio di gallinella di mare su vellutata di patate dolci con crema di erba cipollina

Un assaggio di mare nella dolcezza delle patate, con gli accenti di erba cipollina e il gusto intenso dell’olio extra vergine di oliva. Un contrasto di colori e sapori dove protagonista non è solo la gallinella di mare ma anche l’olio evo.

Durante il Fuori Salone ho preso il tram. Che evento, direte voi.

Ma non era un tram qualsiasi, era il “tram gusto“, l’iniziativa con la quale il Consorzio dell’Olio Toscano IGP ha voluto promuovere il prodotto d’eccellenza del proprio territorio. Una degustazione guidata da Castello Sforzesco a piazza Duomo e ritorno, un viaggio tra le strade di Milano e le note leggermente amare e piccanti dell’olio toscano ad Indicazione Geografica Protetta, cioè realizzato rigorosamente in Toscana, dalla pianta al confezionamento.

Scesa con il prezioso bottino sotto braccio, ho cercato subito la ricetta più adatta per esaltare il sapore di quest’olio. Ed è così che è nato questo piatto.

[stripe type=credits]Consorzio dell’Olio Toscano IGP[/stripe]

Trancio di gallinella di mare su vellutata di patate dolci con crema di erba cipollina

Ho preso 2 patate dolci, le ho pelate e tagliate a dadini, le ho soffritte con 1/2 cipolla rossa in 1 cucchiaio di olio toscano IGP, sale e pepe qb. Ho tostato le patate qualche minuto, ho sfumato con 1 bicchiere di brodo di pesce e ho abbassato la fiamma, lasciando sobbollire per 15 minuti. Poi ho frullato tutto, aiutandomi con altro brodo per aggiustare la consistenza. Ho tenuto in caldo.

Nel frattempo ho cotto il pesce, 2 tranci di gallinella di mare cotti 10 minuti su una padella antiaderente conditi con un filo di olio e girati di tanto in tanto.

Poi sono scesa in giardino, dove ormai i ciuffi di erba cipollina sono più alti di me (non che ci voglia molto) e ho tagliato un mazzetto, che ho lavato e frullato con 3 cucchiai di olio toscano IGP, un pizzico di sale, 1/2 cucchiaino di paprika dolce, dal sapore leggermente affumicato ma non così forte da coprire l’aroma dell’olio, 1 cucchiaino di farina e qualche cucchiaio di acqua. Ho filtrato il composto in un colino e l’ho fatto addensare in una piccola padella per pochi minuti

Infine ho “montato” il piatto: lago di vellutata di patate dolci fumante, trancio di pesce, riccioli di crema di erba cipollina, un giro di olio toscano IGP, qualche filo di erba cipollina e una grattata di pepe verde.

Click.

2 commenti su “Trancio di gallinella di mare su vellutata di patate dolci con crema di erba cipollina”

  1. I colori sono bellissimi, l’abbinamento degli ingredienti è speciale, la crema di erba cipollina poi è una chicca. Bravissima Nus! :*

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.