Riso venere con gamberi, salicornia e vellutata di basilico

Un primo piatto scenografico, a base di salicornia, il famoso asparago di mare. Protagonista di un riso venere con gamberi adagiato su un lago di crema al basilico.

Riso venere con gamberi è un abbinamento che amo molto, ma questa volta volevo fare qualcosa di meno ovvio e conosciuto. E così sono andata a scomodare un ingrediente nuovo: la salicornia.

Da quando è nato l’Ennesimo, ogni mese mi dedico alla ricerca di un alimento nuovo, mai assaggiato o al quale concedo una seconda chance (fin’ora sempre con successo). Sabato, girolando tra i banchi del pesce fresco mi sono imbattuta nella salicornia, o asparago di mare, coltivata nelle zone costiere del Mediterraneo, nel mio caso in Veneto.

Ovviamente appena l’ho vista non mi sono minimamente preoccupata di cosa fosse o come prepararla, una forza misteriosa mi ha spinto ad afferrarne il vassoio e a metterla nel carrello. Poi, a casa, uscita dallo stato di trance, mi sono documentata un po’.

Una volta lessata è pronta per essere consumata in moltissimi modi, in insalata con limone, come contorno in padella con poco burro, nella pasta o nel riso, come in questo caso.

Riso venere con gamberi, salicornia e vellutata di basilico Riso venere con gamberi, salicornia e vellutata di basilico

Per prima cosa ho lessato 150 g di riso venere (senza salare) con 50 g di salicornia (che è di natura molto salina e quindi regala al riso la giusta sapidità senza nulla aggiungere). Dopo 20 minuti circa ho scolato e raffreddato.

Nel frattempo ho lavato, sgusciato e tagliato a dadini 100g di mazzancolle (lasciandone qualcuno intero con la coda) che ho saltato in padella con olio extra vergine, una punta di cucchiaio di peperoncino in polvere e una grattata di pepe creolo. Dopo un paio di minuti ho aggiunto 2 cucchiai di pomodori secchi sott’olio tagliati a listelli, il riso e la salicornia.

Ho fatto insaporire e intiepidire qualche minuto ancora poi ho tolto dal fuoco.

Infine ho preparato la base del piatto, con una ventina di foglie di basilico del mio orto e qualche foglia di rucola che ho frullato e poi filtrato aiutandomi con del brodo di pesce.

Ho servito il riso venere con gamberi su un lago di vellutata di basilico e ho guarnito con una glassa di aceto balsamico di Modena.

Riso venere con gamberi, salicornia e vellutata di basilico Riso venere con gamberi, salicornia e vellutata di basilico

NE AVETE AVANZATO? ECCO UN’IDEA ANTISPRECO

Per eventuali avanzi, o per un aperitivo sciccoso… amuse bouche di riso venere con gamberi e vellutata guarniti con una goccia di glassa.

Potete servirli in cucchiaini monodose da degustazione come questi*.

Click.

Riso venere, salicornia, mazzancolle e vellutata di basilico Riso venere, salicornia, mazzancolle e vellutata di basilico

31 commenti su “Riso venere con gamberi, salicornia e vellutata di basilico”

  1. Meraviglia delle meraviglie, Nus!!! Ma lo sai che anche io sabato li ho visti al bancone del pesce ma poi, vista la fila, non mi sono fermata apposta? Ora che so cosa mi sono persa, la prossima volta mi fermeò di sicuro!!!
    Baci e buona settimana 🙂

    Rispondi
  2. Un piatto eccellente!
    Riso venere con il pesce.. è eccellente e il tuo piatto cromaticamente ha un’aspetto davvero appetitoso..
    Buona settimana
    Laura

    Rispondi
  3. Scicchettosissima la presentazione e il gioco di colori! leggero nonostante tutto il riso con pesce e pesto delicato!
    baci baci

    Rispondi
  4. il riso venere è una cosa che amo tantissimo mangiare, in tutti i modi, ma così è proprio unico!!! complimenti per questa tua splendida versione!

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.