La strana coppia: gamberi e grano saraceno

Dalla pasta dei pizzoccheri una ricetta personale e insolita che abbina il grano saraceno ai gamberi croccanti e ad una vellutata di cavolfiore.

Una strana coppia. Anzi, in questo caso, lo strano trio. Tutto è nato dalla voglia di sperimentare il grano saraceno con il pesce… ma poi si sa, le menti creative sono contorte e non ricordo a che punto è arrivato anche il cavolfiore. E lui, e noi, e il cavolfiore un’altra volta tra noi.

Ma veniamo alla preparazione (le dosi come sempre sono per due persone, non ve lo dico mai, mea culpa). Ho preso 100gr di cavolfiori già lessati, li ho saltati in padella con una noce di burro, sale, pepe e mezza cipolla a tocchetti, dopo di che ho aggiunto un bicchiere di brodo (ne faccio sempre un po’ di più così da averlo pronto in frigorifero all’occorrenza) e ho fatto cuocere a fuoco vivo 5 minuti.
Poi ho frullato con cura e ho messo da parte.
Intanto ho sgusciato una dozzina di code di gambero, le ho asciugate bene e infarinate nella farina integrale. Li ho cotti 5 minuti in olio caldo aromatizzato con erba cipollina e poco sale.

Ho lessato 150gr di pasta per pizzoccheri, di grano saraceno, in abbondante acqua salata, li ho scolati e saltati in padella con i gamberi. Ho versato la vellutata in una terrina (facendo attenzione che fosse ben calda) e ho completato con la pasta.
Click.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.