Zuppa di farro fredda ai calamari

Una zuppa di farro fredda, perfetta per la stagione estiva e con tutto il sapore del mare.

Voglia di mare, detta da una che tra qualche giorno parte per la montagna stride un po’, ma almeno in tavola voglio portare qualche profumo costiero.
E così ho sfogliato il mio libro sacro di Sadler dedicato ai primi piatti per trovare ispirazione e ho trovato questa zuppa di farro fredda (poi onestamente ho fatto di testa mia, come sempre!!!).
Quindi, ho affettato uno scalogno e l’ho rosolato in una padella larga dai bordi alti, con poco olio extra virgo, uno spicchio d’aglio (che poi tolgo subito), un filetto di alice sott’olio ben strizzato. Ho aggiunto il farro, 100gr per due piccole porzioni, e l’ho fatto tostare, ho sfumato con un bicchiere di vino bianco e, una volta evaporato ho continuato la cottura bagnando con del brodo di pesce. Ho cotto per circa 10 minuti, poi ho aggiunto un bicchiere di passata di pomodoro e una dozzina di piccoli calamari freschi (o surgelati e scongelati) a “braccialetto” come li chiamavo da bambina, e ho lasciato sobbollire altri 10 minuti a fiamma bassa.
Ho mantecato la zuppa di farro fredda (come si chiamerà? Farrotto?) con olio d’oliva profumato al rosmarino, prezzemolo tritato e, una volta impiattato, ho spolverato con pepe nero, macinato e in grani, semi di coriandolo e peperoncino.
Click.

Zuppa di farro e calamari

1 Comment

  • Andrea ha detto:

    Ciao, anche a me piace molto il modo di cucinare di Sadler,
    ho mangiato nel suo “bistrot” chic’n quick e ne sono uscito estasiato!!! Chissà cosa dev’essere mangiare il quello stellato….

    Avrei bisogno di un consiglio quale farro hai usato?
    In passato avevo provato quello perlato ma dopo 30 minuti era ancora crudo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.