Vellutata di topinambur con yogurt greco e nocciole tostate

Calda e avvolgente, questa vellutata di topinambur vi conquisterà con il suo sapore intenso e i suoi contrasti, di sapore, consistenza e temperatura, con il fresco dello yogurt greco e il croccante delle nocciole tostate.

Un giorno la mia amica Elena mi dice: “ma lo sai che mio padre coltiva i topinambur? Ne vuoi un sacchetto?” Io ero tutta emozionata e ho cominciato ad immaginare chips, vellutate, polpette e sformati.

Non ne avevo mai mangiati, questo perché ho odiato i carciofi fino a qualche anno fa e i topinambur hanno proprio un retrogusto che li ricorda. Ma visto che ormai sono carciofo friendly mi è sembrato il momento giusto per accettare il sacchetto tuberoso e mettermi alla prova con un nuovo ingrediente.

Ma ecco la ricetta della mia vellutata di topinambur.

Vellutata di topinambur con yogurt greco e nocciole tostate

ingredienti per 2 persone

COSA

  • 250 g di topinambur
  • 2 patate di media dimensione
  • 1 porro
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiaini di yogurt greco
  • una manciata di nocciole tostate
  • 500 ml di brodo di verdura
  • un rametto di timo
  • sale e pepe qb

COME

Per prima cosa ho scaldato l’olio in una casseruola capiente, ho soffritto l’aglio e il porro tagliato a rondelle per un paio di minuti, poi ho unito i topinambur e le patate, sbucciati con una [amazon_textlink asin=’B0734VRM8K’ text=’mandolina pela verdure‘ template=’ProductLink’ store=’lennesimoblog-21′ marketplace=’IT’ link_id=’824a267f-eb6f-48f0-9837-189149296039′] e tagliati a dadini. Dopo 5 minuti ho coperto con il brodo e cotto per altri 20 minuti, aggiungendo, all’occorrenza, altra acqua calda.

Usando un [amazon_textlink asin=’B0050IHIWK’ text=’frullatore ad immersione‘ template=’ProductLink’ store=’lennesimoblog-21′ marketplace=’IT’ link_id=’305ddc84-26f8-4db2-a7ea-888ca29529d4′] ho frullato finemente, aggiustando di sale e di pepe e, se occorre, rendendo il composto più fluido con altra acqua calda. Ho rimesso sul fuoco, basso, e mi sono occupata delle nocciole che ho tostato (qualcuna intera e qualcuna tritata grossolanamente) per qualche minuto in una padella antiaderente.

Quindi ho versato la vellutata nelle ciotole, ho decorato con lo yogurt greco (usando una [amazon_textlink asin=’B07S9QVD8D’ text=’siringa da marinatura‘ template=’ProductLink’ store=’lennesimoblog-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cb87df1e-6509-48ee-a8fe-5303344acc98′]), le nocciole tostate, un filo di olio evo a crudo e timo fresco.

E sono di nuovo a chiedermi come si fa ad aspettare 33 anni per assaggiare una cosa così buona. Meglio tardi che mai. Grazie Elena!

Click.

23 Comments

  • Ely ha detto:

    Splendida questa vellutata a me piace molto il sapore di questo tubero 🙂 Perfetta per rimettersi in linea! Baci

  • Paola ha detto:

    io non li ho mai assaggiati, ma non perchè non mi piacciono ma non li ho mai nemmeno visti dalle mie parti. Però è uno sfizio che prima o poi devo togliermi!

    • Nus ha detto:

      Idem, però se si riescono a coltivare qui probabilmente basta girare un po’ e si trovano in qualche ortofrutta fornito!

  • serena ha detto:

    I topinambur sono buonissimi, sarà deliziosa la tua vellutata!

  • SaleQuBi ha detto:

    Oh chissà che buona questa crema!! Eddai, sei stata 33 anni senza ma ora puoi recuperare: topinambur everyday!

  • SaleQuBi ha detto:

    Ah, mi piace un sacco il tuo blog 🙂

  • SaleQuBi ha detto:

    Mi piace un sacco il tuo sito! 🙂
    Beh sei stata senza 33 anni ma ora devi recuperare: topinambur everyday!

  • 'Le ricette dell'Amore Vero' di Claudia Annie ha detto:

    gnammmmmm che bontà! davvero golosa e delicata! baci 🙂

  • Olga ha detto:

    Che brava che sei stata, io non saprei proprio da dove partire con un topinambur!! un bacione

    • Nus ha detto:

      Parti armandoti di tanta, santa, pazienza… sono bitorzoluti e pelarli mette a dura prova i nervi! Però alla fine il risultato ripaga!

  • Ele ha detto:

    Wow, che onore! E sei anche riuscita a farla uscire di una delle tante tonalità del mio colore preferito (come al solito lascio a lei, signorina grafica, l’onore di dirmi a quale numero pantone corrisponde). Passo la ricette a mamma: sono sicura che gradirà! Besos
    PS: a quando la prossima spritzerata? 😉

    • Nus ha detto:

      Eleeeee! Grazie per i “topini”, hai visto che bella la vellutata 674C? (se vuoi ti segno anche il colore per la tipografia, ahahahh!) E preparati, presto posterò la tua ricetta dello sformatino con le patate, delicious! :*

  • Cinzia ha detto:

    io il topinambur lo amo letteralmente, e ti dirò che in quel colore che sei riuscita a rendere, trovo il tutto anche bellissimo! E sul saporito non c’è dubbio, vero?

  • Tiziana ha detto:

    pure io l’ho mangiato solo quest’anno.. 34 anni!!! e l’ho trovato delizioso, molto delicato!!! chissà che buona questa vellutata con questo ottimo mix di verdure!!! brava brava!! un bacione

  • Zonzo Lando ha detto:

    Mai assaggiato… son sempre indietro io… Mi devo rifare caspiterina!!! La prima ricetta che proverò sarà la tua!

  • Miss.Magorium ha detto:

    anche io non l’ho mai mangiato, ma proverò presto!
    brava cara!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.