Crostata morbida al cioccolato e mandorle

Una pioggia di petali di mandorle è la croccante decorazione di questa crostata morbida al cioccolato. È facile da realizzare, soprattutto se avete uno “stampo furbo” che crea una scanalatura sulla torta che abbraccia e contiene la vostra crema preferita.

Questa torta è diventata di gran moda negli ultimi mesi, così mi sono messa alla ricerca di una variante di una crostata morbida al cioccolato da personalizzare. So che in pasticceria non esiste il concetto di “crostata morbida” (qualche mia amica purista mi ha già sgridata), ma ormai questo tipo di torta ha assunto la sua identità con questo nome e ho voluto cavalcare il trend proponendone una mia interpretazione. Il mio “zampino” questa volta l’ho messo in più di un punto. Per prima cosa nella scelta dello zucchero grezzo (di cocco o di canna). Grezzo veramente, mi raccomando, non lo zucchero di canna industriale che molto spesso è “semplice” zucchero semolato sbiancato prima e colorato in un secondo momento (detta così, vi rendete conto che è una vera assurdità?!?). Poi ho voluto alleggerire anche la farina, creando un mix di farina 00 e farina di mandorla. Il burro l’ho sostituito con l’olio di semi (l’olio di cocco sarebbe il massimo ma mi rendo conto che sia più difficile da trovare, in questo caso optate per l’olio di semi di arachidi). Infine ho sostituito il latte vaccino con latte di mandorla. In questo modo, oltre ad eliminare le proteine del latte, che a molti di voi (me compresa) danno fastidio, ho reso il sapore della mandorla davvero protagonista, così da non temere di essere coperta dal gusto intenso della crema al cioccolato. A proposito della crema al cioccolato, potete scegliere la vostra preferita, anche “quella là” con il nome famoso. Io ho optato per una versione healty senza zuccheri aggiunti e senza lattosio, ma potete sostituirla con tutto quello che la creatività vi suggerisce, dalla crema pasticcera alla vostra marmellata preferita.

Crostata morbida al cioccolato e mandorle

ingredienti per uno “stampo furbo” da 28 cm

COSA

  • 2 uova
  • 100 g di zucchero di cocco (o di canna grezzo)
  • 50 ml di latte di mandorla
  • 70 g di farina 00
  • 50 g di farina di mandorle
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 50 ml di olio di semi
  • 200 g di crema spalmabile al cioccolato
  • petali di mandorla qb

COME

Per prima cosa ho montato le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Ho unito il latte e le farine setacciate con il lievito, continuando a mescolare, e infine l’olio di semi di arachidi (se trovate l’olio di cocco è il top). Con un ulteriore filo d’olio, ho imburrato e ho versato l’impasto in uno stampo furbo come questi.

Forno caldo, statico, a 180° per 15/20 minuti. Ho controllato a vista negli ultimi minuti (ogni forno è diverso, fatelo anche voi) e fatto un paio di volte la prova stecchino per verificare la cottura. Una volta soddisfatta, ho sfornato lasciando raffreddare. Nel frattempo ho scaldato al microonde la crema di cioccolato (potete farlo anche a bagnomaria, ma io avevo fretta) e l’ho versata nell’incavo della torta (che ho rovesciato). Ho servito la mia torta morbida al cioccolato con una spolverata di petali di mandorla e germogli di menta.

Click.

Crostata morbida al cioccolato e mandorle

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.