Cocktail bar a Como: è l’ora dell’aperitivo

Per un aperitivo particolare o un drink dopo cena, ecco la mia personalissima selezione di cocktail bar a Como. Da bere tutta d’un fiato.

Non amo particolarmente i dopo cena. Spesso mi soffermo al tavolo del ristorante un po’ di più per gustarmi un cordiale ma, terminato il pasto, raramente mi sentirete dire: “ci vediamo là per berci una cosa”. In questa sezione quindi, sarò sincera, ho voluto fare una selezione di cocktail bar a Como con un focus sull’aperitivo, che a differenza del dopo cena, è una delle mie più grandi passioni.

Como in questi anni ha accolto l’arte della mixology con entusiasmo e capacità, seguendo i trend ma sempre con la volontà di distinguersi e celebrare il territorio. E aperitivo non è solo cocktail, è anche un calice di buon vino o un boccale di birra artigianale.

Avete un cocktail bar a Como nel cuore e non è nell’elenco? Usate il box dei commenti per farmi conoscere i vostri locali preferiti.

Covid-19: aperture, orari e servizi potrebbero aver subito variazioni. Accertati che le informazioni siano ancora attendibili.

Cocktail bar a Como: è l'ora dell'aperitivo

Fresco Cocktail Shop

viale Lecco, 23.
+39 393 731 5649

Inizio a parlarvi di Fresco proprio perché è stato, una decina di anni fa, il primo cocktail bar a portare a Como l’arte della mixology. E non l’ha fatto solo per seguire le mode milanesi, ma con un livello di innovazione e creatività incredibilmente alto.

Al timone dell’impresa Andrea, mixologist, Simone, bartender, e Davide Maci, chef del The Market Place. Cocktail fatti a mestiere ma anche appetizer sfiziosi, preparati con ingredienti sempre freschi e di alta qualità.

Qualcosa di davvero innovativo? Provate le tartellette alle erbette e piselli e abbinatelo ad uno dei cavalli di battaglia del locale, il Fresco Garden, preparato con acqua di pomodoro ramato e Seedlip Garden 108, un distillato analcolico aromatizzato ai piselli e profumato di menta, timo e rosmarino.

Il Comacino

piazzolo Giuseppe Terragni, 7.
+39 031 249 3003

Un po’ bistrot e un po’ cocktail bar, il Comacino parte da un nome storico, legato alla tradizione, ma propone una cucina raffinata che unisce Brianza e mediterraneo, e un carta cocktail di tutto rispetto.

In cucina lo chef Carmelo Sciarrabba si catena con le sue creazione gourmet, mentre al bancone Alessandro Lucchini ci delizia con la sua cocktail mixology.

Una chicca? Il “Nut”, negroni in tripla consistenza: Bitter Martini, Vermouth Carlo Alberto rosso, Gin Bombay e noci di Macadamia.

The Brothers Cafe

via Paolo Carcano, 2.
+39 031 2254525

The Brothers Cafè è un locale relativamente nuovo nel panorama cocktail & cafè del centro storico. Il locale è piccolo ma gode di una posizione strategica e, nella bella stagione, dello spazio esterno della via che collega le due piazze principali della movida comasca, piazza Volta e piazza Mazzini.

La bottigliera selezionata a vista offre cocktail classici e rivisitazioni creative che prendono spunto dai profumi del territorio. Come il Thymus Seryllum, che utilizza il timo selvatico delle valli lariane in infusione per accompagnare un cocktail a base di Carpano Antica Formula, tintura di betulla affumicata, succo d’arancia e gocce di bitter al cioccolato.

Da provare anche la piccola pasticceria che accompagna le colazioni.

La Terrazza 241

via Borgo Vico, 241.
+39 031 3382611

La Terrazza 241 è il rooftop del nuovo Hilton Lake Como, dove, ad ogni ora del giorno e della notte, guardando oltre la infinity pool, potete godervi una bellissima vista lago. Nelle serate con dj set è possibile degustare cocktail in abbinamento ai piatti dello chef.

Come un sorso di Chill’ con Rivo Gin (il gin realizzato con i profumi del territorio lariano), succo di pompelmo, sciroppo di pepe rosa e Vanini, l’olio extra vergine di oliva del lago.

Non un’esperienza da tutti i giorni, ma sicuramente un momento luxury da dedicarsi una volta nella vita.

Hemingway Cocktail Bar

via Filippo Juvara, 16.
+39 391 179 2292

Uno dei cocktail bar più storici del centro storico della città, che ha avuto una recente rinascita grazie al lavoro di Omar Vesentini, che è riuscito a dare nuova forza ad un’icona lariana degli anni Ottanta.

Le citazioni al caro Ernst sono ovunque, dall’arredamento coloniale ai piccoli dettagli di stile, ma soprattutto nella scelta dei cocktail, spesso tratti dai suoi racconti o dai suoi mix preferiti.

Non esitate a chiedere la storia del vostro cocktail, rimarrete affascinati.

Krudo

piazza Alessandro Volta, 26.
+39 031 4310957

Se volete sentirvi protagonisti di una gangster story allora fate un salto da Krudo: il suo arredamento in stile speakeasy, vi catapulterà in un secret bar dell’era del Proibizionismo.

Sedie spaiate, telefoni vintage appoggiati sui tavoli, dettagli retrò, un pavimento ipnotico e musica jazz, anche dal vivo. Infinite le combinazioni per un cocktail, basta guardare l’immensa bottigliera dietro al bancone con un centinaio di etichette.

Ma se non sapete decidervi vi consiglio il loro signature cocktail: il Negroni Krudo. Realizzato con una base di Carpano Antica Formula e infuso al caffè di Sumatra, Bitter Campari, Gin, una deliziosa speziatura e una foglia di salvia.

Il Birrivico

via Borgo Vico, 28.
+39 334 9813642

Forse vi sarete accorti scorrendo la guida che molti degli indirizzi citati si trovano “in Borgo Vico”, una via leggermente defilata dal centro ma con una proposta enogastronomica senza rivali in città.

Qui troverete anche il Birrivico, una birreria con cucina, con una selezione di birre alla spina artigianali in rotazione e una ricca scelta in bottiglia.

Completa il pacchetto una proposta food appetitosa, un ambiente accogliente e un personale cordiale e preparato.

Click.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.