FlatLay Tips – consigli per FlatLay perfetti: #4 gli sfondi

Quella “from above” è una delle prospettive più usate su Instagram, che potete trovare, in infinite varianti, con il tag FlatLay.

Ma come realizzare FlatLay perfetti? Come ogni settimana vi lascio qualche consiglio, idee e oggetti che non possono mancare nei vostri scatti FlatLay, i tips per un’inquadratura perfetta, consigli su luce, mood e colori.

FLATLAY TIPS: #4 GLI SFONDI

La regola base è quella di scegliere uno sfondo neutro: un tavolo chiaro, una tovaglia tinta unita, una superficie di legno regolare, un piano di lavoro in marmo, un candido piumone, persino una pelliccia bianca può essere un buon punto di partenza.

L’importante è che lo sfondo non entri in competizione con il protagonista della foto, ma che lo valorizzi.

Tra qualche settimana parleremo anche di hero piece, dell’oggetto principe della nostra composizione, perché ogni buon FlatLay ne ha uno, sul quale la nostra attenzione cade maggiormente rispetto agli altri oggetti, più o meno numerosi. Concentrando lo sguardo su un solo elemento, viene da sé che lo sfondo debba essere quanto più possibile neutro e regolare, per non “rubare la scena” ai nostri oggetti cult preferiti.

Una colazione fatta nel silenzio di casa, prima che si riempia di voci, di calore e di affetto. #Buongiorno amici e #BuonNatale!

Una foto pubblicata da Anna Fracassi Stoppa (@lennesimoblog) in data:

Io, da brava white addicted, uso una tavola di laminato bianco, aggiungendo layers con legni o cartoncini colorati, se necessario. Ma la pulizia portata all’estremo è il MIO stile, ed è giusto che ognuno di voi sviluppi la propria personale cifra stilistica, osando legni scuri e consunti dal tempo, come la poetica Manuela Conti, o lasciandosi ispirare dai pattern e dalle fantasie di tessuto, come spesso accade per la deliziosa Petunia Ollister nei suoi libri a colazione.

E se poi vi venisse voglia di cambiare spesso sfondo? Siete preoccupati per lo spazio che occuperanno in casa? Non sapete dove trovarne di belli e sempre nuovi? Valentina (@valefatina), ci consiglia di utilizzare sfondi di vinile stampato:

“solidi, pratici e molto resistenti, occupano poco spazio, sono sottili, si possono arrotolare e riporre in un tubo di cartone e riproducono diversi materiali”

Date un’occhiata al suo post dedicato allo “starter kit” di strumenti per iniziare a fotografare il cibo. Davvero interessante!

Io invece vi do appuntamento alla prossima settimana con un altro piccolo consiglio per FlatLay perfetti.

Intanto vi invito a seguire il mio canale FlatlayBreakfast: una raccolta di immagini #flatlay di colazioni, ripubblicate quotidianamente. Una vera miniera d’oro di ispirazioni!

Click.

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *