Su OGGI cucino di aprile con il mio pranzo della domenica

Dopo una piccola pausa invernale, torno su OGGI cucino, in compagnia del team Ricette della Nonna, con un servizio che profuma di primavera dedicato al pranzo della domenica.

Un numero fresco e colorato, che festeggia l’arrivo della nuova stagione e dei primi pic-nic all’aperto. Asparagi, spinacini, piselli e germogli, sono i protagonisti, insieme alle uova, ingrediente del mese in un servizio curato dalla bravissima Barbara Torresan, e alle preparazioni tipiche del periodo pasquale. Tra le pagine, un interessante servizio sullo Street Food: tra Sicilia, Campania, Toscana, Liguria e Piemonte in compagnia della deliziosa Giulia Scarpaleggia.

Su OGGI cucino di aprile con il mio pranzo della domenica

Ma torniamo al mio pranzo della domenica: un menu completo organizzato perfettamente grazie ad una time line che permette di pianificare tutti gli step di preparazione.

Un pranzo della domenica tradizionale e classico, forse un po’ insolito da vedere nella mia cucina, che parte con una pasta fresca di farro condita con un ragù di carciofi e mozzarella affumicata. Poi delle costolette d’agnello, marinate un’intera notte nel miele di timo ed aceto balsamico, servite su un pesto di fave profumato alla menta, fresco e aromatico, perfetto per bilanciare la nota intensa della carne.

Su OGGI cucino di aprile con il mio pranzo della domenica

E per finire un dolce. Sì, avete sentito bene, ho cucinato una torta. Ma non una torta qualsiasi: la ricetta della torta di mandorle e ricotta al profumo di limone della mia mamma, che lei prepara nella versione hard con ricotta di pecora. Da leccarsi i baffi.

Che dirvi amici, non mi resta che invitarvi a cercare in edicola in numero di aprile di OGGI cucino, per scoprire, tra le righe del mio pranzo della domenica, la mia anima più tradizionale e classica.

Click.

Su OGGI cucino di aprile con il mio pranzo della domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.