Riorganizzare la cucina: fare spazio a nuove idee

Riorganizzare la cucina è uno dei miei obiettivi per il nuovo anno.

Partendo dalla disposizione degli oggetti fino a quella di vani, pensili ed elettrodomestici. Per trasformare il cuore della casa in uno spazio funzionale da vivere con serenità.

Ho raccolto idee, articoli interessanti, spunti visivi su Pinterest e piccole svolte davvero furbe.

post realizzato in collaborazione con Dalani

La cucina dell'ennesimo blog di cucina

Dopo aver letto il libro di Marie Kondo “Il Magico Potere del Riordino”, la mia vita e quella di Marito, sono cambiate. A dicembre siamo partiti dall’argomento più imponente, ma forse il più facile da affrontare: gli abiti. Osservare i vestiti superstiti, appesi con cura in un armadio sgombro, ci ha acceso una lampadina e regalato un senso inspiegabile di sollievo.

Questo nuovo modo di vedere le cose ha preso il sopravvento su tutti gli ambienti della casa, sconfinando anche nel lavoro e nella relazioni. Fare ordine è diventato uno “state of mind” poco importa se si tratti di un armadio, degli obiettivi professionali o dei rapporti personali.

Primo step fondamentale: eliminare. Un processo di purificazione che fa spazio nella nostra mente ad accogliere nuove cose, nuove opportunità, nuove idee.

Una volta eliminati oggetti, pensieri e legami superflui, logori o inutili, arriva il momento di riorganizzare, ordinare in modo funzionale ed efficace ogni cosa. Dopo 15 sacchi della spazzatura in formato condominiale, 3 macchine piene di oggetti da portare in discarica, decine di borse di abiti da destinare ai più bisognosi e qualche bell’oggetto venduto ai mercatini dell’usato, siamo pronti: possiamo riorganizzare le nostre cose – e la nostra vita – sulla base dei nostri nuovi obiettivi.

Questa volta siamo partiti dalla cucina. Il cuore della nostra casa e della nostra vita. Un’ambiente piccolo che si fonde col soggiorno (ve lo dico sempre che non ho “un soggiorno con angolo cucina”, ma “una cucina con angolo soggiorno”) e che ha bisogno di essere estremamente organizzato per permetterci di vivere la nostra casa con serenità.

In previsione di cambiare cucina durante l’estate di quest’anno, quest’operazione è fondamentale e importantissima. Riorganizzare la cucina attuale con furbizia, ci permetterà di individuare i requisiti di quella nuova. Oltre a farci risparmiare un sacco di tempo durante il trasloco.

Il mio primo pensiero è andato alla dispensa, uno spazio che uso, riempio e svuoto ogni giorno. E nella sezione “organizzare” del sito IKEA ho trovato idee interessanti.

riorganizzare la cucina: serie Variera IKEAIn particolare, chiacchierando su Facebook con Giulia (Juls’ Kitchen), Frenci (I’m a Geek Girl), Manuela (Con le Mani in Pasta) e Antonina (Oggi riCucino Io), abbiamo fatto una lista degli oggetti furbi che ti cambiano la vita in dispensa, soprattutto quando ti occupi di fotografia food e hai un centinaio di piattini non coordinati, ciotoline e tovaglioli. Oltre a cesti e contenitori su binari, il must have è la serie Variera, in particolare il rialzo per ripiani, che trasforma un vano più lato aggiungendo piani più piccoli, ideali per alloggiare oggettini e minuteria (io lo uso per le spezie).

L’articolo di Dalani.it “Come organizzare la cucina” invece mi ha fatto riflette molto, non tanto sugli oggetti e sulla loro organizzazione, quanto sulla disposizione nello spazio, sulla sequenza vani/elettrodomestici in base alle operazioni da svolgere.

Situazione tipo: Marito lava i piatti la sera. Il cestino per i rifiuti, il lavello e la lavastoviglie devono essere vicini e senza ostacoli tra loro per facilitare questo lavoro (altrimenti Marito semina per la cucina resti di cibo e gocce di acqua saponata dappertutto imprecando in lingue oscure). Allo stesso modo, gli armadietti e le cassettiere in cui riporre i piatti devono essere posizionati nelle vicinanze della lavastoviglie.

E intanto che studio tutte le situazioni possibili per riorganizzare la cucina (deformazione professionale da User Experience Designer) raccolgo “caramelle per gli occhi” su Pinterest e sogno la mia cucina ideale.

Anzi, la progetto.

Click.

La bacheca “My dream kitchen” di @lennesimoblog su Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.