Amuse-bouche di aspic di carciofi e fagiolini

Questo aspic di carciofi monoporzionato è una ricetta di qualche anno fa, fresca e primaverile ideale per un aperitivo chic. Ma ha una marcia in più: una spolverata di curry.

Oltre che per l’happy hour a buffet, mi piace preparare il mio aspic di carciofi come entrée nelle cene più formali, perché l’effetto wow è davvero assicurato. Inoltre, presentandolo già in un cucchiaio personale, è facile da consumare e non sporca il piatto di servizio.

Penserete forse ad una ricetta complessa e difficile da realizzare, in realtà, presa la mano con la gelatina di colla di pesce, potrete realizzare aspic di qualsiasi cosa e in qualsiasi forma.

Per iniziare comunque vi consiglio di dividerlo in piccole porzioni e realizzare dei finger food sfiziosi, facili da addensare e maneggiare. Poi, quando sarete PRO, potrete provare anche la versione in una boule più grande da affettare direttamente in tavola!

Per realizzare 8 aspic in cucchiaio, ho preso 1 carciofo, l’ho pulito e tagliato in 8 spicchi definiti. Li ho lessati 15 minuti e poi li ho passati in padella con 1 scalogno tagliato ad anelli, un filo di olio extra vergine delicato, pepe, sale e 4 fagiolini già cotti, tagliati a metà.

Con l’acqua dei carciofi ho preparato 200 ml di brodo di verdura classico con l’aggiunta di 1 cucchiaio di curry in polvere, al quale ho aggiunto (ancora caldo) 15 g di gelatina in fogli ammollata in acqua fredda.

Ho preso una teglia per 8 mini muffin, ho posizionato gli spicchi di carciofo, uno per stampo, mezzo fagiolino e un anello di scalogno. Quindi ho riempito tutto con il brodo di gelatina e ho lasciato addensare in frigorifero per 5/6 ore (più aspettate meglio è).

Ho servito i miei aspic di carciofi su cucchiai trasparenti con una spolverata di curry.

Click.

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.