Amuse-bouche di panzanella alla menta

Un aperitivo fresco a base di panzanella, adatto a queste giornate ancora tiepide, veloce e attento al riuso, da accompagnare con un bel calice di prosecco ghiacciato.

La cosa bella della panzanella è che si può preparare con anticipo, perché più riposa, più è buona (come direbbe la dolce metà “si fa”). Ed è perfetta per recuperare il pane raffermo, dici poco. Sì lo so, non è la ricetta originale, ma lo sapete come sono fatta, se non ci metto la mia firma, non sono contenta!

post realizzato in collaborazione con Cirio
Amuse-bouche di panzanella alla menta

Per questa versione a “palline” ho preso 2 fette di pane rustico, l’ho spezzato con le mani e l’ho messo a macerare con 1/2 cipolla rossa tagliata a dadini, un mazzetto di menta fresca del vicino, 4 cucchiai di olio evo delicato e 2 cucchiai di aceto di mele, 1 cucchiaino di pasta di acciughe, una presa di sale, pepe qb.

Ho infine formato delle palline che ho adagiato nei cucchiai amuse-bouche riempiti di Pomopatè Cirio al pomodoro e peperoncino, che, con il suo gusto pieno e lievemente piccante, bilancia la consistenza della panzanella e si sposa perfettamente con il fresco della menta.

Click.

Amuse-bouche di panzanella alla menta

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.