PIZZA DI COUS COUS

Per la serie, come ti italianizzo un cibo multietnico. Semplice: ti faccio una pizza.

Per realizzare 4 o 5 pizzette (di 15 o 20 cm di diametro) ho portato ad ebollizione 250ml di brodo di verdure e ho versato a pioggia 200g di cous cous a grana media. Ho spento il fuoco, coperto e lasciato riposare alcuni minuti per permettere alla semola di assorbire tutta l’acqua e gonfiarsi.

Ho diviso il couscous in 5 parti e, da ogni palletta, ho ricavato dei dischi, lasciando il bordo più alto per l’effetto pizza. Un consiglio imparato maneggiando il riso per preparare sushi: per evitare che il cous cous si appiccichi ovunque, è sufficiente tenere le mani ben bagnate nel corso dell’operazione.

Ho infornato le basi per 10/15 minuti, forno caldo 180°, poi le ho tolte dal forno e guarnite con mozzarella di bufalapolpa di pomodoroolive taggiasche, olio extra virgo aromatizzato al peperoncino e tanto origano.
Ho infornato altri 10 minuti e le ho servite calde.
Click.

 

 

Tags

19 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.