Auguri e biscotti di farina di castagne

Un regalo simbolico che faccio a tutti voi, un cadeau natalizio testato con successo e condiviso con i miei deliziosi vicini di casa, perché ci vuole poco per creare un clima sereno intorno a noi, un sorriso, una gentilezza… e magari qualche pensiero goloso.
Come questi biscotti di farina di castagne.

Antefatto. Un mese fa Nadi (la mia mamma) mi ha comprato un sacchetto di farina di castagne, introvabile nei supermercati che frequento di solito. Come solo mia madre sa fare, ha cominciato a tormentarmi, chiedendomi se l’avevo già usata, come intendevo adoperarla, mettendomi ansia sul fatto che dopo qualche mese sarebbe diventata amara. Alla fine le ho risposto con un lombardissimo “STA SU DE DOSS!” e mi sono decisa a spadellare un po’.
Ho preso 120gr di farina di castagne (setacciata) e li ho uniti ad 1 cucchiaino di bicarbonato e un pizzico di sale. In un’altra ciotola ho lavorato 150gr di burro morbido con 80gr di zucchero di canna, 1 uovo, due gocce di estratto di vaniglia e 125gr di zucchero a velo. Ho ottenuto un composto fluido al quale ho unito pian piano la farina, la scorza di un’arancia (sbollentata, asciugata e tagliata a dadini) e 100gr di cioccolato bianco spezzettato (io lo maltratto con il pestacarne ancora nella confezione, così da non conciare la cucina schizzando frammenti di cioccolato ovunque), fino ad ottenere una bella palletta morbida, che ho steso e tagliato con un tagliabiscotti. L’idea era di farli a forma di fiore, ma il composto in forno si deforma, quindi per il secondo giro ho tagliato con un bicchiere tondo.
Ho infornato, forno caldo 180°, per meno di 10 minuti, ma come sempre vi consiglio di sorvegliare dal vetro cosa succede nel vostro forno, quando cominciano a dorarsi sui bordi è ora di toglierli!
Se riuscite a frenare la golosità sarebbe meglio non toccarli quando sono caldi, perché i biscotti di farina di castagne si rompono e vi ustionano l’esofago (esperienza personale), ma appena tiepidi sono divini!
Una volta raffreddati potete infiocchettarli con della rafia e distribuirli, conditi con un sorriso sincero e decorati da un augurio di felicità.
Click.

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *