Cestini di lenticchie

Un’alternativa molto creativa al solito cotechino con lenticchie: cestini di lenticchie cotti al forno e farciti di bacon a dadini e indivia belga.

Una ricetta golosa, ideale per aperitivi o cene con gli amici, che ho preparato per la prima volta per il pranzo di capodanno (dopo aver buttato un occhio alla piscina di lenticchie e cotechino avanzati).

cestini-di-lenticchie
Per prima cosa ho lessato le lenticchie, ne occorrono circa 350 g ben scolate. Le ho versate in una terrina aggiungendo un pizzico di sale, 1 uovo, un cucchiaio di parmigiano e un paio di manciate di pan grattato. Con questa quantità ho preparato 6 tartellette del diametro di 8 cm circa.

Ho foderato le tegliette con la carta da forno leggermente oleata (non mi sono fidata del solo burro, la riuscita del cestino dipende proprio dalla sua integrità mentre lo si sforma), ho appoggiato il composto a cucchiaiate, poi ho preso un pezzetto di carta da forno per ogni teglia e ho premuto con la dita, in modo da distribuire le lenticchie sulla base, facendo aderire bene il composto anche sui lati, ma senza premere troppo per non correre il rischio che si formino buchi. Ci vuole un po’ di pazienza ma ne vale la pena. Ho cotto in forno caldo a 180° per 10 minuti con ancora il secondo pezzo di carta, poi l’ho tolto e ho cotto altri 5 minuti (un po’ come si fa per la pasta brisée).

Nel frattempo ho preparato la farcitura, dove siete libere di sbizzarrirvi! Nel mio caso, da inguaribile amante del porcello, ho fatto rosolare della pancetta dolce con un cuore di indivia belga, ho saltato in padella e poi ho trasferito il composto nei cestini, in forno, per gli ultimi 5 minuti. Ho anche aggiunto un filo di scamorza affumicata per dare l’effetto gratinato.
Click.

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.