TORTA BANANE CIOCCOLATO

Chi abita tra il lecchese, comasco e milanese potrebbe conoscere un luogo meraviglioso dove si gustano le torte più buone dell’universo. Si chiama “Le torte di Elisa” dove due piccole donnine (che hanno saggiamente studiato pasticceria in Francia) preparano decine di torte al giorno, da gustare con tea e cioccolate con panna. D’estate fanno anche il gelato.
Ma cosa centra con la mia ricetta? Centra eccome! Le ultime tre volte che sono stata a “Le torte di Elisa“, come in un sacro pellegrinaggio, ho preso sempre la stessa torta: banane e cioccolato. Non solo perchè la adoro, ma anche per studiarla e cercare di realizzare una mia versione che raccogliesse lo stesso gusto e stupore nello sguardo di chi la assapora.
Missione fallita, quella torta è irriproducibile, così ho iniziato a sperimentare una versione personale, da dedicare alla mia dolce metà in cerca di coccole gastronomiche.
Eccola.
Ho realizzato una palletta di pasta brisée con 100 g di farina, 50 g di burro freddo, un pizzico di sale e acqua gelata qb. L’ho fatta riposare in frigo per 30 minuti, poi l’ho stesa e tagliata in due dischi, con i quali ho foderato due tegliette basse (vi ho già detto che non credo in babbo natale, nella teglia imburrata e nella fata dei denti, quindi ho protetto la teglia con della carta da forno), ho forato la base della pasta con una forchetta e ho coperto con altra carta da forno e fagioli secchi. In forno a 180° per 15 minuti, poi ho tolto i fagioli e ancora altri 5 minuti.
A quel punto le mie tortine erano pronte per ricevere la bontà assoluta. Ho steso delle rondelle di banana sulla base, poi ho versato una crema realizzata con 100g di cioccolato fondente fuso e incorporato 2 cucchiaiate di panna, poi di nuovo un giro di banane. Infine, ho cotto altri 10 minuti, sempre a 180° fino a dorare i bordi della pasta. Ho lasciato raffreddare e poi ho spennellato con una gelatina trasparente ottenuta con pochi cucchiai di acqua, due cucchiaini di zucchero e 1/2 foglio di colla di pesce.
Click.

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.