Granotto cozze e spinaci

Perché se con il riso ci fai il risotto e con l’orzo l’orzotto… Con il grano ci faccio il granotto.

Scusate, è l’euforia per i miei nuovi acquisti (tipo questo pentolino in ceramica, non è delizioso?). Non vedo l’ora di usare tutto. Ma veniamo al granotto.

Come sempre parto con un’idea ma poi devo fare i conti con la dispensa, diffidente e borbottona, che mi dice che l’orzo è finito e il riso rimasto è solo originario per minestre. Così ripiego sul grano e, onestamente, sono contenta che sia finita così: il chicco più sodo e il sapore più neutro si sono sposati perfettamente con gli altri sapori.

Dispensa, beccati questa!

Granotto cozze e spinaci

Ho bollito 150g di grano (ingredienti per due persone) con metà acqua e metà brodo vegetale (ne avanzo spesso da altre preparazioni) aggiungendo solo una punta di sale.

Intanto ho cotto le cozze (circa 1kg) con 1 spicchio d’aglio, bello e senz’anima, un giro d’olio evo (2 cucchiai circa), ho sfumato con 1/2 bicchiere vino bianco, infine ho aggiunto una manciata di foglie di spinaci freschi.

Ho scolato il grano lasciando un po’ di acqua di cottura e ho versato tutto in padella, a fuoco vivace, fino a far evaporare il brodo, per risottare il grano e trasformarlo in… Granotto!

Click.

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.