Regali in vasetto: il mio Kichadi “in a jar” per un Natale che profuma di spezie

Si fa presto a Natale a regalare dolci e cose golose, ma quest’anno, per i miei “regali in vasetto”, ho voluto pensare al dopo feste, preparando un momento detox per prendersi cura del corpo con gli inebrianti profumi delle spezie indiane. Ecco come nasce il mio kichadi Made in Italy.

Il kichadi è una ricetta ayurvedica indiana realizzata con riso basmati integrale, fagioli mung decorticati e ghee (il burro indiano chiarificato). Aiuta l’organismo a ristabilire l’equilibrio e supporta il processo di eliminazione delle tossine. Ed è perfetto per “rimettersi in riga” dopo qualche giorno di bagordi o per prepararsi al cambio di stagione.

Il kichadi contiene tutti i nutrienti che ci servono, ma in una forma molto più assimilabile rispetto ad un nostro pasto tipo: i legumi contengono proteine vegetali e amminoacidi essenziali, il riso integrale fibre e carboidrati , mentre zenzero e curcuma sono potenti anti infiammatori.

Insomma, visto che per me il Natale è un momento in cui dedicarmi alle persone che amo e che il cibo è, tutto l’anno, una forma d’amore, cosa c’è di meglio di un regalo gustoso, ma che pensa anche alla salute della persona che lo riceve?

È con questo spirito che il mio kichadi partecipa al progetto #regalinvasetto di Cristina @GoodFoodLab insieme a quelli di alcune amiche: Michela @Cr_eative, Glenda @glendaitshealthylicious ed Eleonora @foodosophy.it.

E ora vi racconto come realizzare i miei regali in vasetto con il mio portentoso kichadi.

Regali in vasetto: il mio Kichadi "in a jar" per un Natale che profuma di spezie

ingredienti per 2/3 porzioni di kichadi – 1 vasetto

COSA

il contenuto dei miei regali in vasetto
  • 200 g di riso Basmati integrale
  • 150 g di fagioli mung
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino di masala
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1/2 cucchiaino di semi di coriandolo
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di senape nera
  • 1 cucchiaino di semi di nigella
  • un pizzico di sale e pepe
ingredienti da aggiungere freschi
  • 1 cucchiaio di burro chiarificato (o olio di semi)
  • 1/2 cipolla rossa
  • 2 cm di radice di zenzero tritata
  • 1 spicchio d’aglio

COME

La preparazione è molto semplice: ho scaldato il burro in una larga casseruola antiaderente e ho unito la cipolla, l’aglio e lo zenzero tritati, ho soffritto qualche minuto quindi ho versato il mix di semi e di spezie in polvere. Ho tostato un altro paio di minuti, quindi ho versato anche i mung decorticati e il riso.

Potete sostituire i fagioli mung con le vostre lenticchie decorticate preferite: rosse, verdi, o un mix colorato!

Abbassando la fiamma, ho coperto il composto con acqua, in modo che lo superi di due dita. Non esagerate, avete sempre tempo, durante la cottura, di aggiungerne in caso si asciughi troppo. Basteranno 30 minuti (anche se dipende molto da tipo e dimensioni della vostra padella) a fuoco lento con il coperchio.

A fine cottura ho servito il kichadi con qualche goccia di limone (perfetto per aiutarci ad assimilare al meglio il ferro contenuto nella zuppa) e una spolverata di pepe nero.

Click.

Regali in vasetto: il mio Kichadi "in a jar" per un Natale che profuma di spezie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.