Carpaccio di mozzarella con broccoli e panna alle acciughe

Broccoli al vapore e una salsa delicata alle acciughe che si adagiano su un carpaccio di mozzarella di bufala tra mandorle tostate. Cosa c’è di meglio per svoltare una settimana partita col piede sbagliato?

Una ricetta che arriva dritta dritta dalla mia #timemachine, datata 11 novembre 2013 (come passa il tempo!).

La giornata è iniziata nel peggiore dei modi: tempo uggioso e un F24 da pagare.
Per evitare che questo sia il mood dell’intera settimana, mi sono preparata un pranzetto da leccarsi le dita. Che poi è un modo elegante per dire che in questo weekend lungo ho esagerato un po’ con le golosità e i fuori pasto ed è arrivato anche per me il momento di tornare a mangiare bene.

Carpaccio di mozzarella con broccoli e panna alle acciughe

Per realizzare questo piatto di carpaccio ho preso 1 mozzarella di bufala fresca, l’ho tagliata a fette sottili che ho disposto a ventaglio su un piatto piano. Intanto ho lessato qualche “alberello” di  broccolo in acqua salata (una cima media circa per una porzione). Ho cotto solo 10 minuti: il broccolo mi piace al dente, per bilanciare la morbidezza della mozzarella e fare contrasto con la cremosità della salsa e la croccantezza della mandorla.

Poi ho preparato la salsa di acciughe, con 5 filetti di acciuga lavati sotto l’acqua corrente per togliere il sapore troppo intenso dell’olio, 1 cucchiaio di olio extra vergine delicato, 2 cucchiai di panna da cucina, 1 spicchio d’aglio (da togliere quasi subito) e un pizzico di peperoncino in polvere. Ho mescolato pochi minuti in padella, giusto il tempo di sciogliere bene le acciughe.

Per un risultato più leggero sostituite la mozzarella con un formaggio primosale e la panna con yogurt greco.

Ho servito la salsa tiepida sulla mozzarella fredda coi broccoli caldi e una manciata di mandorle tostate. Un trionfo di contrasti, sia di consistenza che di temperatura, come piace a me.

Click.

Carpaccio di mozzarella con broccoli e panna alle acciughe

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *