Mercato Metropolitano Milano: il buon cibo italiano non è un lusso

A Milano – Porta Genova – nasce Mercato Metropolitano, uno spazio di 15.000 mq dedicato all’autentico cibo italiano da acquistare direttamente da agricoltori e artigiani del gusto.

Da maggio, nel cuore dei Navigli, prende il via uno dei progetti più interessanti del Fuori EXPO, pensato per offrire a tutti un nuovo modello di acquisto sostenibile basato sulla filiera corta: prodotti freschi e di qualità, a prezzi da mercato, disponibili direttamente dalle mani di chi li produce.

Mercato Metropolitano nasce dall’idea di Ambrogio De Ponti e Andrea Rasca. Insieme hanno voluto dar voce ai veri protagonisti dell’agroalimentare, i piccoli agricoltori e produttori che non hanno spazio nell’EXPO ufficiale.

Mercato Metropolitano sorge in uno spazio di 15.000 mq, negli ex magazzini della ferrovia di Porta Genova, uno splendido esempio di archeologia industriale restituito alla città e ai suoi abitanti. Nella coloratissima zona esterna prende vita un vero e proprio mercato, dove si alternano banchi di frutta e verdura fresca di giornata, piccoli negozi indipendenti, street food e prodotti tipici di consorzi DOP, IGP, orti urbani e piante aromatiche. In un clima conviviale si possono chiedere consigli ai coltivatori e acquistare prodotti freschissimi a prezzi contenuti, secondo un nuovo modello di acquisto sostenibile.

L’ampio spazio al coperto ospita invece i banchi del fresco e le botteghe del cibo da consumare sul posto, con circa 2.000 prodotti tipici da provare e acquistare: il pane appena sfornato, la pizza, la vera piadina romagnola, la carne e il pollo, il fritto, la pasta fresca, la birra agricola artigianale, i vini, il caffè appena tostato, la piccola pasticceria, il gelato, le centrifughe e molto altro ancora.

In questa zona inoltre si terranno ogni giorno appuntamenti di degustazione, show cooking e corsi di cucina, come ad esempio “Single in cucina”, “Papà ai fornelli” e “Cucina senza sprechi”.

Mercato Metropolitano non è semplicemente un mercato di quartiere ma è soprattutto un mercato per tutti, un grande parco giochi del gusto perfetto per tutta la famiglia, dove fare la spesa, assaggiare, sperimentare, imparare tutti i segreti delle materie prime, come valorizzarle e come esaltarne le proprietà nutritive. Grande attenzione anche ai più piccoli, ai quali è dedicato un ampio programma di iniziative.
Tra le varie attività, da giugno troverà spazio anche il cinema: circa 500 posti all’aperto per godersi film sotto le stelle grazie all’Anteo. Infine, per gli irriducibili dell’aperitivo, di cui Milano è la capitale indiscussa, non poteva mancare un ampio spazio esterno dove ascoltare musica dal vivo e sorseggiare deliziosi cocktail.

L’attenzione al tema della sostenibilità e al non spreco ha spinto Mercato Metropolitano a scegliere la Fondazione Banco Alimentare come food saving partner. Il Banco Alimentare, leader nel recupero delle eccedenze alimentari e nella loro redistribuzione agli indigenti, offrirà un servizio di pronto intervento contro lo spreco: gli alimenti recuperati verranno infatti prontamente donati alle 240 strutture caritative milanesi che assistono quasi 54.000 persone in città.

Mercato Metropolitano resterà aperto a Milano per tutto il periodo dell’EXPO. Gli organizzatori stanno già lavorando per esportare il format all’estero e far conoscere al mondo la ricchezza della filiera agroalimentare italiana e i suoi prodotti freschi e sani a prezzi contenuti. Si parte con il Giappone, che ospiterà Mercato Metropolitano ad ottobre.

MERCATO METROPOLITANO

via Valenza, 2 – Milano. Aperto da lunedì a giovedì 11/24 – venerdì 11/2 – sabato 9/2 – domenica 9/24.00

www.mercatometropolitano.it

3 Comments

  • Daniela ha detto:

    Bel post, mi hai fatto venire voglia di farci un giro!

  • teresaki ha detto:

    Mi piace molto il mercato metropolitano e ci sto andando spesso ma dire che il buon cibo non è un lusso è un pò ‘ esagerato. Un trancio di pizza, ok con lievito madre e cotta su pietra, 6 euro. O la pizza dell’egiziano 10 euro. Non vi sembra un pò troppo?

    • Anna Fracassi - Nus ha detto:

      I prezzi non sono bassi, ma sono in linea con alcune offerte milanesi che non possono vantare, ahimè, la stessa qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.