Tortino di miglio con dadini di speck e cavolini di Bruxelles

Una pausa pranzo davvero completa, con un tortino di miglio reso speciale dal gusto dello speck e dalle foglie di cavolini di Bruxelles saltati in padella.

Il miglio, da sempre considerato un cereale povero, in realtà si rivela ricchissimo di proprietà. Oltre ad essere composto da carboidrati, è una fonte di proteine ad elevato valore biologico, superiori rispetto a quelle di altri cereali. Ma ciò che lo rende davvero speciale è la sua elevata digeribilità.

Non ha però, a mio avviso, un gran sapore e ha bisogno di essere affiancato da ingredienti gustosi che gli fanno perdere un po’ quel retrogusto di “becchime“.

Tortino di miglio con dadini di speck e cavolini di Bruxelles

ingredienti per 2 persone

COSA

  • 150g di miglio
  • 50g di speck tagliato spesso
  • 5/6 cavolini di Bruxelles
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 25g di Parmigiano Reggiano in scaglie
  • glassa di aceto balsamico di Modena per decorare
  • sale e pepe qb

COME

Ho lessato il miglio per 40 minuti con una presa di sale, l’ho scolato e tenuto da parte. In una padella ho scaldato l’olio con l’aglio, ho “sfogliato” i cavolini, sminuzzando grossolanamente le foglie e le ho saltate in padella.

Dopo pochi minuti (ho aggiunto poca acqua calda per non farli attaccare troppo) ho unito anche lo speck e il miglio, girando con delicatezza aiutandomi con un cucchiaio di legno.

Ho aggiustato di sale e di pepe, rimosso l’aglio e impiattato i miei tortini di miglio, aiutandomi con un coppa pasta (nel mio caso quadrato).

Ho servito i tortini di miglio con scaglie di Parmigiano Reggiano e qualche goccia di glassa di aceto balsamico di Modena.

Click.

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.